Giorgio Gori, chi è il nuovo Sindaco di Bergamo

Giorgio Gori si conferma per il secondo mandato come Sindaco di Bergamo. La coalizione conquista la maggioranza alle elezioni comunali.

Giorgio Gori, chi è il nuovo Sindaco di Bergamo
Giorgio Gori, chi è il nuovo Sindaco di Bergamo (foto Facebook)

Le elezioni comunali di Bergamo hanno decretato Giorgio Gori come nuovo primo cittadino della città della Lombardia. La coalizione di Gori, composta da cinque partiti, tra cui il Partito Democratico, ha vinto le elezioni di Bergamo ottenendo una percentuale superiore al 53%. Gori ha stabilito un nuovo record nella cittadina in seguito al voto. Si tratta del primo e unico sindaco a non aver dato vita all’alternanza in città tra sinistra e destra.

Giorgio Gori, chi è il nuovo Sindaco di Bergamo

Giorgia Gori nacque a Bergamo il 24 marzo 1960. Si tratta di un giornalista, nonché produttore televisivo e fondatore della casa di produzione tv denominata Magnolia. Laureato in “Architettura” presso il Politecnico di Milano. Dal 10 giugno 2014 è primo cittadino di Bergamo alla guida della coalizione del Centro-Sinistra. Iniziò a lavorare in radio appena maggiorenne con l’emittente “Radio Bergamo”. Subito dopo esperienze lavorative, in ambito giornalistico, con “L’Eco di Bergamo” e la successiva direzione di “Bergamo-oggi”.

Carriera politica di Giorgio Gori

Abbandonò l’esperienza televisiva e si occupò della comunicazione per l’allora leader del Partito Democratico, Matteo Renzi. Iscritto alla sezione del Pd di Bergamo dal 2011. L’anno successivo si candidò alle primarie del Partito Democratico per il Senato della Repubblica: arrivò in quella circostanza quarto in graduatoria. Nel 2014 l’elezione come sindaco a Bergamo con una percentuale del 53,5% dei consensi. Adesso arriva il secondo mandato, sempre nella cittadina della Lombardia.

Redazione CiSiamo
La Redazione di CiSiamo.info è pronta a parlarvi di attualità, cronaca, politica, spettacolo, sport, cultura, cercando sempre di portare alla vostra attenzione i fatti più interessanti e più rilevanti che la contemporaneità ci mette davanti. Siamo pronti a far scorrere le dita sulle nostre tastiere. Noi Ci Siamo, e voi? Seguiteci sui social.