Elezioni comunali Bari 2019, affluenza al 64,72%: chiuse le urne

Si voterà domenica 26 maggio dalle 7 alle 23 per le elezioni comunali di Bari (2019). Le modalità di voto e chi sono i candidati.

Elezioni comunali Bari 2019 (foto di repertorio)

Giornata di voto quella di domenica 26 maggio in vista delle elezioni comunali di Bari (2019). Nella città pugliese si deciderà il nuovo sindaco e il Consiglio comunale. Su CiSiamo.info potrete seguire in tempo reale gli aggiornamenti in tempo reale con i dati sull’affluenza alle urne (ore 12-19-23). Terminate le operazioni di voto saranno forniti in diretta gli exit poll in merito all’andamento sulle scelte degli elettori.

Affluenza alle 23

Alle 23, alla chiusura dei seggi, la percentuale dei votanti si è attestata attorno al 64,72%. I votanti sono 179.943.

Elezioni comunali Bari 2019, affluenza ore 19

Il dato dell’affluenza delle ore 19 a Bari, dopo l’ultimo aggiornamento, fa registrare in città il 51,65% delle persone che si sono recate alle urne. I votanti sono stati 143.598.

Elezioni comunali Bari 2019, affluenza ore 12

Il primo aggiornamento, che prende i dati dell’affluenza nelle prime cinque ore di voto, attesta che a Bari si sono recati il 21,28% degli aventi diritto di voto. La è partito dalle ore 7 quando, i cittadini pugliesi, hanno iniziato a recarsi alle urne per scegliere il nuovo primo cittadino di Bari. I votanti sono stati 59.151.

Chi sono i candidati

Concorreranno alla tornata elettorale sei candidati per la città di Bari. Ha deciso di proporsi per il secondo mandato consecutivo l’attuale Sindaco di Bari, Antonio Decaro, iscritto al Partito Democratico. Quest’ultimo venne eletto già nel 2014. Per il Centro-Destra Pasquale Di Rella mentre il Movimento 5 Stelle sarà guidato da Elisabetta Pani. A seguire Sabino De Razza con “Bari Città Aperta” e Ascanio Amenduini con il Partito Liberale Italiano. In campo anche Irma Melini che avrà la possibilità di concorre alle elezioni comunali di Bari come indipendente.

Come si vota a Bari

Previsto il voto disgiunto. Si potrà esprimere sino a un massimo di due preferenze ma bisognerà rispettare la regola del sesso opposto. In sostanza, quindi, si potranno scegliere due candidati (un uomo e una donna o viceversa). Il non rispetto del regolamento comporterà l’annullamento della seconda preferenza. Nel caso di ballottaggio, invece, andranno al voto i due che avranno ottenuto nel primo turno il maggior numero di voti.

La data prescelta, in questo caso, sarà domenica 9 giugno. Per votare bisognerà recarsi presso il seggio muniti di regolare documento di riconoscimento e tessera elettorale con relativo spazio per i timbri del seggio. In assenza di uno dei due documenti non sarà possibile poter votare. Lo scrutinio avverrà soltanto dopo il conteggio dei voti delle elezioni europee: ciò sarà possibile a partire dalle ore 14 di lunedì 27 maggio.

Redazione CiSiamo
La Redazione di CiSiamo.info è pronta a parlarvi di attualità, cronaca, politica, spettacolo, sport, cultura, cercando sempre di portare alla vostra attenzione i fatti più interessanti e più rilevanti che la contemporaneità ci mette davanti. Siamo pronti a far scorrere le dita sulle nostre tastiere. Noi Ci Siamo, e voi? Seguiteci sui social.