Liceo crea immagine di Salvini con foto di migranti morti in mare

I ragazzi del liceo artistico Russoli di Pisa hanno diffuso un'immagine di Salvini fatta con foto di migranti morti in mare.

Immagine di Salvini fatta con migranti morti in mare
Immagine di Salvini fatta con migranti morti in mare

I ragazzi del liceo artistico Russoli di Pisa, assieme a preside e insegnanti, hanno preso una iniziativa destinata a fare discutere. Hanno diffuso un’immagine di Salvini fatta con foto di migranti morti in mare. Dopo il caso della professoressa di Palermo sospesa perché i suoi alunni avevano pubblicato un video in cui veniva paragonato il Ministro dell’Interno a Mussolini, adesso nasce una nuova polemica, anch’essa figlia di un’iniziativa scolastica.

Immagine di Salvini fatta con foto di migranti morti in mare

Questa particolare immagine di Salvini è apparsa in una mostra del liceo. Come a dire “il sorriso di Salvini è frutto dei migranti morti in mare”. L’immagine, infatti, è stata realizzata con 400 foto di tragedie accadute negli ultimi anni.

Sicuramente il liceo ha voluto puntare il dito sulla continua propaganda del Ministro dell’Interno dei porti chiusi, propaganda principale della Lega anche durante il comizio di Salvini del 18 maggio in piazza Duomo a Milano.

I numeri

C’è però chi si è scagliato a difesa del Ministro dell’Interno e leader leghista. Sono in molti, infatti, quelli che hanno riportato gli effettivi numeri dei migranti morti in mare negli ultimi anni. Nel 2015 sono stati 3.771, nel 2016 sono stati 5.096 e nel 2017 sono stati 3.139. Cifre purtroppo tristemente molto alte, ma inferiori alle cifre che riguardano gli anni di mandato di Salvini (2.277 nel 2018, 402 nel 2019).

E mentre c’è chi dice che il merito di questo calo di morti è da attribuire Minniti, c’è chi accusa ancora una volta la scuola italiana di voler fare falsa informazione per influenzare le giovani menti degli studenti.

Redazione CiSiamo
La Redazione di CiSiamo.info è pronta a parlarvi di attualità, cronaca, politica, spettacolo, sport, cultura, cercando sempre di portare alla vostra attenzione i fatti più interessanti e più rilevanti che la contemporaneità ci mette davanti. Siamo pronti a far scorrere le dita sulle nostre tastiere. Noi Ci Siamo, e voi? Seguiteci sui social.