Appalti pubblici Calabria: venti indagati, tra cui il Presidente della Regione

Ci sono venti indagati nell'ambito di un'inchiesta della Procura di Catanzaro sulla gestione di appalti pubblici in Calabria.

Mario Oliverio
Mario Oliverio

Ci sono venti indagati nell’ambito di un’inchiesta della Procura di Catanzaro sulla gestione di appalti pubblici in Calabria. Tra questi anche figure politiche importanti. Al centro dell’inchiesta alcuni investimenti sospetti a Cosenza. Questi sono legati alla costruzione del nuovo ospedale, della metropolitana e del museo di Alarico.

Appalti pubblici in Calabria, operazione Lande Desolate

Fra gli indagati ci sarebbero il presidente della Regione, Mario Oliverio, il sindaco di Cosenza, Roberto Occhiuto, la parlamentare Pd Enza Bruno Bossio, suo marito Nicola Adamo, ex consigliere regionale, e Luca Morrone, figlio del consigliere regionale Ennio Morrone.

L’inchiesta è stata denominata dalla Procura Lande desolate. L’indagine, come riporta Repubblica, riguarda presunti illeciti in ben tre appalti. Le Forze dell’Ordine si sono presentate all’impianto di risalita di Lorica, all’aviosuperficie di Scalea (Cosenza), e alla realizzazione di piazza Bilotti a Cosenza.

Redazione CiSiamo
La Redazione di CiSiamo.info è pronta a parlarvi di attualità, cronaca, politica, spettacolo, sport, cultura, cercando sempre di portare alla vostra attenzione i fatti più interessanti e più rilevanti che la contemporaneità ci mette davanti. Siamo pronti a far scorrere le dita sulle nostre tastiere. Noi Ci Siamo, e voi? Seguiteci sui social.