Di Maio lancia un messaggio a Salvini: «I rimpatri il prima possibile»

Il Ministro del Lavoro, Luigi Di Maio, ha parlato a Perugia. Un messaggio è stato indirizzato al compagno di viaggio Salvini: continua lo scontro.

Luigi Di Maio, l'annuncio della nave Gregoretti
Luigi Di Maio

Il Ministro dello Sviluppo economico e del lavoro, Luigi Di Maio, nel corso di un intervento a Perugia ha parlato dell’attuale situazione del Governo e dello scontro con il compagno di viaggio Salvini. In particolar modo, l’attenzione dell’esponente politico del Movimento 5 Stelle si è rivolta alla questione dei rimpatri. L’obiettivo, infatti, è quello di lanciare un messaggio a Matteo Salvini e alla Lega. «Non sono il ministro dell’Interno ma gli sto ricordando che bisogna fare i rimpatri perché è stato promesso e dobbiamo farlo. Dobbiamo affrontare il tema immigrazione con più attenzione – dichiara Di Maio -. In questi giorni stiamo chiedendo all’Europa di rispettare il sistema di redistribuzione dei migranti. È bello fare gli europeisti con le frontiere italiane come è bello fare i sovranisti con le frontiere italiane».

Di Maio-Salvini, continua lo scontro

A breve vi saranno le elezione europee. Intanto Di Maio si recherà in Polonia. «Non ha neanche senso – aggiunge – fare le alleanze come fa la Lega con quei partiti che dicono all’Italia che i migranti se li deve tenere o che deve fare austerity. Noi vogliamo lavorare con delle forze politiche a livello europeo per lavorare per l’Italia».

Nel frattempo Di Maio ha annunciato due leggi da attuare entro l’estate. La prima riguarderà il salario minimo mentre la seconda sfrutterà i soldi avanzati dal Reddito di cittadinanza. Essi serviranno per sostenere le famiglie che fanno figli.