Di Maio attacca, Salvini risponde: ennesimo scontro al Governo

Luigi Di Maio e Matteo Salvini continuano a punzecchiarsi con tanto di dichiarazioni. L'ultimo argomento riguarda Armando Siri: continua lo scontro.

Soldi russi alla Lega, interviene Di Maio
Soldi russi alla Lega, interviene Di Maio

Continua lo scontro tra Luigi Di Maio e Matteo Salvini. I rispettivi partiti politici, Movimento 5 Stelle e Lega, sono in netta contrapposizione su diverse questioni. L’ultima riguarda il caso di Armando Siri, sottosegretario del Carroccio, coinvolto in un’indagine che lo accusa di corruzione.

Scontro Di Maio Salvini, il 5 Stelle attacca

«Anche oggi – dichiara Di Maio – la Lega minaccia di far cadere il Governo. Lo aveva già fatto ocn la Tav: sembra che ci siano persino contatti in corso con Silvio Berlusconi per fare un altro esecutivo. I giornali sono pieni di ricostruzioni e trovo che questo sia un fatto molto grave. Trovo grave che si prenda sempre la palla al balzo per minacciare di buttare via tutto».

«Ma poi per cosa lo fanno? Per non mettere in panchina un loro sottosegretario indagato per corruzione. Questo è il valore che danno all’Italia?».

La risposta di Salvini

Immediata la risposta di Matteo Salvini. «Macché crisi di governo – tuona Salvini -. La Lega vuole solo governare bene e a lungo nell’interesse degli Italiani, come abbiamo fatto in questi mesi, senza nostalgia del passato e senza perdere tempo a litigare. Con tutti gli avversari potenti che ha questo Governo, non capisco perché anche oggi l’amico Di Maio parli di crisi di governo».

«Luigi e gli amici grillini farebbero bene a non parlare più di porti aperti per gli immigrati, e a controllare che il reddito di cittadinanza non finisca a furbetti, delinquenti ed ex terroristi. Non vorrei che nei 5 Stelle – conclude – qualcuno avesse voglia di far saltare tutto e magari andare a governare con la sinistra».