Siri indagato: Di Maio chiede le dimissione ma la Lega dice no

Il sottosegretario per le infrastrutture e senatore Armando Siri della Lega è indagato dalla Procura di Roma per corruzione.

Armando Siri
Armando Siri

Il sottosegretario per le infrastrutture e senatore Armando Siri della Lega è indagato dalla Procura di Roma per corruzione. Avrebbe avuto frequenti rapporti con Paolo Arata, ex deputato di Forza Italia, nel mirino da tempo dei magistrati. Arata era sempre in cerca di qualche politico che sostenesse le sue attività. Siri è consigliere economico di Matteo Salvini e la mente della Flat Tax. Quattro anni fa venne condannato per bancarotta.

Armando Siri (Lega) indagato per corruzione

I procuratori di Palermo e Roma hanno disposto una serie di perquisizioni. A condurre l’inchiesta, il pm romano Mario Palazzi e il collega palermitano Gianluca De Leo. Gli indagati sono 9. Arata, scrive Repubblica, era in affari con un condannato per concorso esterno in associazione mafiosa, Vito Nicastri, il “re” dell’eolico ritenuto vicino all’entourage del superlatitante Matteo Messina Denaro.

Scontro nel Governo

La notizia è arrivata subito al Vicepremier Luigi Di Maio, che ha dichiarato: “Sarebbe opportuno che il sottosegretario Siri si dimettesse. Gli auguro di risultare innocente e siamo pronti a riaccoglierlo nel governo quando la sua posizione sarà chiarita.Non so se Salvini sia d’accordo con questa mia linea intransigente, ma è mio dovere tutelare il governo e l’integrità delle istituzioni. Un sottosegretario indagato per fatti legati alla mafia è un fatto grave. Non è più una questione tecnica giuridica ma morale e politica. Va bene rispettare i tre gradi di giudizio, ma qui la questione è morale. Ma se i fatti dovessero essere questi è chiaro che Siri dovrebbe dimettersi”.

La Lega però non ci sta: “Piena fiducia nel sottosegretario Armando Siri, nella sua correttezza. L’auspicio è che le indagini siano veloci per non lasciare nessuna ombra”. E Salvini aggiunge: “L’ho sentito oggi, l’ha letto dai giornali, è assurdo. Lo conosco, lo stimo, non ho dubbio alcuno, peraltro stiamo parlando di qualcosa che non è finito neanche nel Def”.

Redazione CiSiamo
La Redazione di CiSiamo.info è pronta a parlarvi di attualità, cronaca, politica, spettacolo, sport, cultura, cercando sempre di portare alla vostra attenzione i fatti più interessanti e più rilevanti che la contemporaneità ci mette davanti. Siamo pronti a far scorrere le dita sulle nostre tastiere. Noi Ci Siamo, e voi? Seguiteci sui social.