Revenge porn, la Camera approva la norma sul reato

Un provvedimento, quello del revenge porn, che ha provocato polemiche all'interno della Camera durante la prima discussione: cosa cambia con l'emendamento approvato.

Revenge porn, la protesta delle deputate
Revenge porn, la protesta delle deputate

La revenge porn si può tradurre come vendetta. La proposta, presentata da Federica Zanella di Forza Italia, ha permesso di introdurre la legge in merito alle norme per la prevenzione e la repressione del fenomeno. L’emendamento ha trasformato la diffusione del materiale intimo, senza autorizzazione, in un vero e proprio reato.

Revenge porn, il precedente

L’esame sul testo è stato bocciato lo scorso 28 marzo con 232 voti contrari e 218 favorevoli. Quasi nello stesso momento il Movimento 5 Stelle ha presentato la propria proposta di legge in materia. La seduta è stata sospesa dopo che le deputate di Forza Italia hanno occupato i banchi del Governo. Successivamente la stessa cosa è stata fatta da Fratelli d’Italia, Partito Democratico e Liberi e Uguali.

Cosa cambia

Alla ripresa dei lavori oggi è stato presentato un nuovo emendamento della commissione, condiviso da tutte le forze politiche, da parte della relatrice del provvedimento Stefania Ascari del Movimento 5 Stelle. La votazione all’unanimità ha permesso di ottenere 461 voti. Secondo quanto scritto sul testo proposto in commissione «chiunque invii, consegni, ceda, pubblichi o diffonda immagini o video di organi sessuali e contenuto sessualmente esplicito, destinati a rimanere privati, senza il consenso, è punito con la reclusione da uno a sei anni. In tal caso, inoltre, è prevista una multa da 5.000 a 15.000 euro».

La pena inoltre aumenta se i fatti sono commessi dal coniuge, che sia separato o divorziato, oppure da persona «che è stata legata da relazione affettiva alla persona offesa ovvero se i fatti sono commessi attraverso strumenti informatici o telematici».

Redazione CiSiamo
La Redazione di CiSiamo.info è pronta a parlarvi di attualità, cronaca, politica, spettacolo, sport, cultura, cercando sempre di portare alla vostra attenzione i fatti più interessanti e più rilevanti che la contemporaneità ci mette davanti. Siamo pronti a far scorrere le dita sulle nostre tastiere. Noi Ci Siamo, e voi? Seguiteci sui social.