Salvini dice sì sulla cittadinanza a Ramy: “È come mio figlio”

Il ministro dell'Interno ha confermato la cittadinanza italiana a uno dei bambini eroi dell'autobus incendiato a Milano.

Salvini dice sì alla cittadinanza a Ramy
Salvini dice sì alla cittadinanza a Ramy

Alla fine il Ministro dell’Interno Matteo Salvini dice sì alla cittadinanza a Ramy. “Sì alla cittadinanza a Ramy perché è come se fosse mio figlio e ha dimostrato di aver capito i valori di questo paese, ma il ministro è tenuto a far rispettare le leggi. Per atti di bravura o coraggio le leggi si possono superare”. Lo ha detto nella registrazione del “Maurizio Costanzo show” a proposito del ragazzino che ha dato l’allarme ai carabinieri dal bus sequestrato a San Donato Milanese.

Salvini dà la cittadinanza a Ramy

Ramy è stato uno dei ragazzini eroi che dall’autobus sequestrato dall’autista senegalese e poi dato alle fiamme è riuscito a chiamare i soccorsi. Anche grazie al suo aiuto le forze dell’ordine sono riuscite a intervenire per tempo e a risolvere la situazione senza vittime. E il gesto del ragazzo non era da poco. Infatti, era risuscito a chiamare i soccorsi dopo che molti dei suoi coetanei erano stati legati con delle fascette.

Autista autobus incendiato a Milano
Autista autobus incendiato a Milano

La decisione di Salvini

Salvini dunque avrebbe deciso per la cittadinanza, dopo un primo tempo in cui era parso negarla con forza. “Perché lui è come mio figlio”, ha detto. Parole che in pochi si sarebbero mai aspettati di sentire.

Salvini dice sì alla cittadinanza a Ramy
Salvini dice sì alla cittadinanza a Ramy
Redazione CiSiamo
La Redazione di CiSiamo.info è pronta a parlarvi di attualità, cronaca, politica, spettacolo, sport, cultura, cercando sempre di portare alla vostra attenzione i fatti più interessanti e più rilevanti che la contemporaneità ci mette davanti. Siamo pronti a far scorrere le dita sulle nostre tastiere. Noi Ci Siamo, e voi? Seguiteci sui social.