Violenza sulle donne, Di Maio: «Pene più severe»

Il Vicepremier Luigi Di Maio ha commentato sui social gli ultimi avvenimenti di femminicidio accaduti in Italia. Il Governo è pronto ad attivare il "Codice rosso".

(foto di repertorio)

Il Vicepremier Luigi Di Maio, attraverso il suo profilo Facebook, ha intenso commentare il tema della violenza sulle donne. «Il Governo ha già approvato il disegno di legge sul “Codice rosso” che ci consente di intervenire in maniera preventiva, dando una corsia preferenziale alle denunce delle donne. Occorre tuttavia intervenire duramente – dichiara Di Maio – anche a livello sanzionatorio. Ci sto già lavorando con il ministro Bonafede e il nostro obiettivo è aumentare le pene. È una battaglia di tutti. È una battaglia di civiltà».

Violenza sulle donne, gli ultimi episodi

Gli ultimi episodi, una ragazza uccisa a Messina e la donna uccisa a Napoli dal marito, sono soltanto gli ultimi di una lunga serie.
«Nei giorni scorsi abbiamo letto di stupri efferati – esordisce Di Maio su Facebook -. Lo stupro così come la violenza nei confronti di una donna è un atto vile. Chi si macchia di un gesto tale non è un uomo: è un mostro e un delinquente. Un criminale. E non è umanamente accettabile che chi commette reati di questo genere sconti una pena di qualche anno. È un insulto alle vittime e ai familiari».

Redazione CiSiamo
La Redazione di CiSiamo.info è pronta a parlarvi di attualità, cronaca, politica, spettacolo, sport, cultura, cercando sempre di portare alla vostra attenzione i fatti più interessanti e più rilevanti che la contemporaneità ci mette davanti. Siamo pronti a far scorrere le dita sulle nostre tastiere. Noi Ci Siamo, e voi? Seguiteci sui social.