Legittima difesa, Salvini attacca l’Associazione Magistrati

Scontro sul tema della legittima difesa tra Matteo Salvini e l'Associazione Nazionale Magistrati. Divergenze sulla riforma proposta dal ministro.

Matteo Salvini
Matteo Salvini

La legittima difesa al centro della discussione alla Camera e non mancano le tensioni. Il prossimo 5 marzo avrà luogo la conferenza a Montecitorio ma tutto lascia presagire diversi problemi. L’esami del testo, infatti, era inizialmente previsto per la settimana odierna.

Legittima difesa, scontro con Salvini

L’ANM, Associazione Nazionale Magistrati, nel ruolo del suo Presidente Francesco Minisci, aveva parlato del rinvio sulla riforma come «una buona notizia. Speriamo che sia sine die – ha dichiarato Minisci – visto che la riforma presenta gravi profili di incostituzionalità. Noi vogliamo che la riforma non si faccia – ha detto Minisci-. Non ce n’è bisogno perché l’istituto della legittima difesa è sufficientemente regolamentato».

Ecco la risposta di Matteo Salvini che si scontra, in toto, con le dichiarazioni rilasciate da Minisci. «Non spetta a un magistrato – afferma il vicepremier – dire quale legge bisogna fare e non fare. Si mettano l’anima in pace, sia in redazione al Corriere della Sera che i magistrati di sinistra: la legittima difesa sarà legge entro marzo».

Redazione CiSiamo
La Redazione di CiSiamo.info è pronta a parlarvi di attualità, cronaca, politica, spettacolo, sport, cultura, cercando sempre di portare alla vostra attenzione i fatti più interessanti e più rilevanti che la contemporaneità ci mette davanti. Siamo pronti a far scorrere le dita sulle nostre tastiere. Noi Ci Siamo, e voi? Seguiteci sui social.