Taglio del numero dei parlamentari: il Senato approva il disegno di legge

Taglio del numero dei parlamentari, il Senato ha approvato il disegno di riforma costituzionale che taglia il numero dei deputati (da 630 a 400) e dei senatori (da 315 a 200).

Legge di Bilancio, lunedì il voto in senato
Legge di Bilancio, lunedì il voto in senato

Taglio del numero dei parlamentari, il Senato ha approvato il disegno di riforma costituzionale che taglia il numero dei deputati (da 630 a 400) e dei senatori (da 315 a 200). I sì sono stati 185, i no 54, gli astenuti 4. Il testo passa ora nelle mani della Camera.

“Evviva! Approvato il tagliapoltrone in senato! Presto ci saranno 345 parlamentari e un risparmio di mezzo miliardo di euro a legislatura. Dicevano: impossibile! E invece se lo diciamo lo facciamo! Collegatevi che festeggiamo insieme!”, scrive su Facebook Luigi Di Maio

I favorevoli

Essendo una riforma costituzionale il disegno di legge richiederà una doppia lettura conforme delle due Camere. In favore hanno votato M5s e Lega, che avevano presentato il testo, ma anche Forza Italia e Fdi. Gli ex alleati di Salvini hanno fatto sapere che la loro scelta è una “apertura di credito” alla maggioranza sul tema delle riforma, che richiederà una verifica nei passaggi successivi.

I contrari

Hanno votato contro il Pd, Leu, e il gruppo delle Autonomie. I membri del Partito democratico avevano proposto un emendamento che legava il taglio dei parlamentari alla trasformazione del Senato in una Camera delle Autonomie. Questa proposta, tuttavia, è stata dichiarata inammissibile dalla presidente Elisabetta Casellati. Di qui il loro no.