Congresso Pd 2019, mai così pochi partecipanti

L'asticella si è fermata a 93mila. Sul territorio segnalate inoltre molte irregolarità e Prodi ha aggiunto: "La Sinistra è senza leader e senza idee".

Congresso Pd, mai così pochi partecipanti
Congresso Pd, mai così pochi partecipanti

Congresso Pd 2019, record negativo di partecipanti. Mai così pochi. Alle 18 di lunedì 21 gennaio l’asticella si è fermata a 93mila. Si tratta, però, di un dato parziale, nei prossimi giorni si continuerà ancora a votare (il termine è slittato al 27 gennaio) e i numeri potrebbero risalire. Comunque il rischio che il Congresso del 2019 potrebbe essere quello con il dato peggiore di partecipazione degli iscritti è elevato.

Zingaretti si rivolge a Calenda

Nicola Zingaretti si è rivolto a Carlo Calenda che ha detto che non voterà alle primarie. “Dico a Carlo che è importante andare a votare il 3 marzo, è importante che ci sia la fila. Si può votare chiunque, anche non Zingaretti, ma bisogna dare un segnale perché anche la vittoria alle europee passa per un segnale che dobbiamo dare: il Pd nuovo è tornato”.

Certo le parole del padre dell’Ulivo, Romano Prodi, arrivate da Bruxelles, non aiutano. “A sinistra mancano idee e prospettive e manca anche un leader. C’è un’opposizione ma manca un’alternativa”.

Segnalazioni di irregolarità

Quando qualcosa va male, poi va peggio. Questa sembra la regola che il Pd ha fatto propria negli ultimi anni. Infatti, arrivano anche segnalazioni di irregolarità dal territorio. La segretaria del circolo di Tor Bella Monaca ha denunciato “molte gravi irregolarità” nel voto nella sezione di Torre Spaccata. Ma l’affondo più pesante arriva dalla Sicilia dove il congresso tra gli iscritti va avanti a rilento. Al momento ha votato solo il 7 per cento degli aventi diritto. A lanciare l’allarme è Teresa Piccione, area Zingaretti ed ex-sfidante di Davide Faraone per la segreteria regionale siciliana poi ritiratasi -in polemica- dalla corsa.

Io francamente non lo so il perché di tutti questi ritardi nei congressi in Sicilia. Ma quello che so è che qui in Sicilia si sta consumando il peggio a cui si può assistere”. Piccione lancia accusa precise: “Porto solo un esempio: dall’anagrafe di Palermo sono stati esclusi illegittimamente alcuni circoli che hanno sempre votato. Più di mille iscritti vengono esclusi e non sappiamo su quale motivazione visto che questi circoli hanno votato per il congresso 2017. Guarda caso si tratta di circoli che sono della parte avversa rispetto a quella della maggioranza… E questo sta accadendo anche in alcuni paesi della provincia. E’ veramente ignobile”.

Redazione CiSiamo
La Redazione di CiSiamo.info è pronta a parlarvi di attualità, cronaca, politica, spettacolo, sport, cultura, cercando sempre di portare alla vostra attenzione i fatti più interessanti e più rilevanti che la contemporaneità ci mette davanti. Siamo pronti a far scorrere le dita sulle nostre tastiere. Noi Ci Siamo, e voi? Seguiteci sui social.