Discorso di fine anno di Mattarella spopola tra i social

Il suo messaggio è stato ascoltato in diretta da oltre un sesto della Nazione. Non sono mancate però le polemiche, e soprattutto non sono mancati gli insulti a lui rivolti.

Sergio Mattarella
Sergio Mattarella

Il discorso di fine anno del Presidente della Repubblica Sergio Mattarella ha portato oltre dieci milioni di ascolti tv. Il messaggio ha però portato soprattutto un boom di contatti social. Sull’account Twitter del Quirinale il discorso ha ottenuto due milioni e 150mila visualizzazioni. Il dato è in crescita ed è triplicato rispetto allo scorso anno. In tv invece il messaggio del Capo dello Stato è stato visto complessivamente da 10 milioni e 525mila spettatori, in crescita rispetto a 9 milioni e 700mila di un anno fa.

Il discorso del Presidente

Mattarella ha invitato gli italiani a riconoscersi come “unità”, a riscoprire “i buoni sentimenti”. Ha anche invitato a rifiutare “l’astio, l’insulto e l’intolleranza che creano ostilità e timori”. Nel suo messaggio di fine anno, il Presidente della Repubblica, ha tracciato un bilancio del 2018, ponendo l’accento sul senso di comunità e sul ruolo del Parlamento. Ha gettato infine uno sguardo alle elezioni europee di maggio.

Non ha dimenticato “i cinque milioni di immigrati che vivono, lavorano, vanno a scuola, nel nostro Paese”. Il capo dello Stato ha poi affrontato alcuni dei temi più caldi del dibattito politico, invitando alla tutela del Terzo settore (“vanno evitate le tasse sulla bontà”), alla salvaguardia della divisa (“simbolo della sicurezza del Paese”), senza dimenticare il debito pubblico, che ha definito un'”ipoteca pesante sui giovani”.

I commenti al suo discorso

Per la verità, però, sono molte più le persone che hanno espresso un parere negativo al discorso del Presidente, il quale da molto tempo è percepito come distante dalla società. “Io preferisco guardare i cartoni animati” – ha scritto un utente sulla pagina Facebook di CiSiamo.info. “Io in quel momento sono andata a pulire il forno” – incalza una donna. E ancora: “Peccato che lo manteniamo”.

Redazione CiSiamo
La Redazione di CiSiamo.info è pronta a parlarvi di attualità, cronaca, politica, spettacolo, sport, cultura, cercando sempre di portare alla vostra attenzione i fatti più interessanti e più rilevanti che la contemporaneità ci mette davanti. Siamo pronti a far scorrere le dita sulle nostre tastiere. Noi Ci Siamo, e voi? Seguiteci sui social.