Il contro discorso di Capodanno di Beppe Grillo: “non perdete umanità”

Il comico genovese ha pubblicato ieri sui social il suo contro discorso di Capodanno, alla stessa ora di quello del Presidente Mattarella. Nel video appare con il corpo di un culturista.

Un contro messaggio di Capodanno: è quello che ha pubblicato da Beppe Grillo sui social. “Adesso, raggiunta una condizione oltre alla perfezione assoluta”, inizia il comico che appare all’interno di un tablet posizionato sul corpo di un culturista.

Come l’anno passato, anche per il 2018 il comico genovese ha voluto tenere il suo discorso di fine anno, alla stessa ora di quello del Presidente della Repubblica Mattarella. E lo aveva già annunciato e ricordato nei giorni scorsi.

Il contro discorso di Grillo

“Il mio corpo lo potete vedere, è un sogno, e i sogni saranno la battaglia che dovremmo fare nel prossimo secolo. Sono dentro questa singolarità, che mi permette di non soffrire, di non avere più paure, ansie. Una meraviglia statica di ricorsi che arrivano da una tecnologia sempre più avanzata che mi permette di vivere in questo bozzolo universale”. Aggiunge la battuta: “non so cosa sto dicendo, sto cercando di connettermi”. E ancora:  “sto riflettendo su che tipo di individuo devo essere, e sarà nel prossimo secolo. Ho questi frammenti di umanità che mi pervadono questa mente che ormai non so come viaggia. Questi frammenti di umanità che non voglio perdere… non voglio perdere la mia umanità, la mia coscienza. E il mio augurio è che non perdiate la vostra. Rimanete umani, siate umani” E conclude: “In alto i cuori – se li avete ancora”