Coronavirus, Stati Uniti: superato il milione di casi

Secondo Fauci potrebbe anche manifestarsi una seconda ondata. I numeri dagli Stati Uniti.

Il Coronavirus a New York. EPA/JUSTIN LANE

Il numero di casi accertati negli Usa ha ora superato il milione. Secondi i dati riportati dalla Johns Hopkins University i malati sarebbero 1.012.583. Le vittime da COVID-19 nel Paese sono 57.266, con un picco nello stato di New York.

Il Coronavirus a New York

L’area più colpita dal Coronavirus negli USA è quella dello stato di New York, con dei picchi di decessi soprattutto nei quartieri più in difficoltà (Bronx, Kings e Queens, ad esempio). Fin dall’inizio del contagio, il governatore dello Stato Andrew Cuomo, ha chiesto ai cittadini di restare in casa e rispettare le indicazioni date per limitare i contagi. Repubblica riporta che Cuomo ha affermato che lo stato troverà un modo per festeggiare la fine dell’anno scolastico per gli studenti newyorkesi.

“Faremo una grande cerimonia per il diploma virtuale e in tutta la città – ha detto – una grande celebrazione delle scuole superiori di New York City. Sarà speciale. Forse non sarà la cerimonia tradizionale che avevate sognato e non vedevate l’ora di fare, ma vi daremo qualcosa che ricorderete per il resto della vostra vita”.

Fauci: “Dobbiamo gestire bene l’emergenza negli Stati Uniti o ci sarà un’altra ondata”

Intanto Anthony Fauci durante una call con l’Economic Club di Washington ha detto che il Paese potrebbe rischiare una seconda ondata. “Il virus si è diffuso a livello globale. Non scomparirà dal pianeta”, ha spiegato aggiungendo che “come lo gestiremo, determinerà il nostro destino. Se le contromisure non dovessero essere seguite potrebbe essere un brutto autunno e un brutto inverno”.