La fase 2 in Germania: riaprono le attività (ma i contagi ci sono ancora)

Dallo scorso lunedì le misure per contenere il Coronavirus si sono allentate. Eppure i casi di COVID-19 ci sono ancora. I numeri.

Sparatoria in Germania
Poliziotti in Germania (foto di repertorio)

La Germania, che questo lunedì ha allentato le misure di restrizioni per l’epidemia di COVID-19, ha superato la soglia dei 150mila contagi, con un incremento di 2.337 casi (+2%). Attualmente, secondo i dati, i contagiati sarebbero 150.383.

I numeri

Come ha reso noto il Robert Koch Institute, il centro tedesco che si occupa di tracciare i numeri dei contagi, decessi e guariti, i morti per Covid 19 registrati nelle ultime 24 ore sono 227 (+4%) e portano a 5.321 il triste bilancio delle vittime dall’inizio dell’epidemia nel Paese.

Buono il dato sui guariti: sono 106.800, con un aumento di 3.500 in un giorno. Il Land della Baviera, il più colpito, conta quasi 40mila casi di contagio e oltre 1.500 decessi.

Che cosa ha riaperto in Germania?

Nel paese guidato dalla Merkel, hanno riaperto i negozi con una superficie inferiore agli 800 metri quadri, con misure e tempistiche diverse nei vari Land. Serrande alzate a prescindere dalla dimensione anche per concessionari di auto, negozi di biciclette e le librerie. In alcuni land hanno riaperto anche gli zoo.

Per gli studenti delle classi superiori che si preparano a sostenere esami è prevista la riapertura delle scuole solo in alcuni Land, in Sassonia, a Berlino e nel Brandeburgo. Altri riapriranno gli istituti nel corso della settimana e altri ancora attenderanno l’inizio di maggio.

Continuerà così la “fase 2” o ci saranno passi indietro e ulteriori restrizioni visti i numeri del contagio? Non c’è ancora niente di certo.