Coronavirus, il Parlamento europeo dice sì ai Recovery Bond

L'Europa dice sì ai Recovery Bond, garantiti dal bilancio UE. I voti a favore sono stati 395, 171 i contrari e 128 gli astenuti, con un totale di 694 voti espressi.

Manovra 2020, l'avvertimento dell'Ue
Parlamento europeo

Il Parlamento Europeo pochissimi minuti fa ha approvato a maggioranza, nella plenaria a Bruxelles, una risoluzione comune sulle misure necessarie a contrastare le conseguenze della pandemia di Coronavirus. La risoluzione prevede tra l’altro l’utilizzo di Recovery Bond legati al bilancio Ue.

I voti a favore sono stati 395, 171 i contrari e 128 gli astenuti, con un totale di 694 voti espressi.

La votazione di oggi arriva dopo che ieri il Parlamento europeo ha boccato una manovra economica di cui si parlava da giorni, i Coronabond.

Con la risoluzione che ha avuto l’ok quest’oggi, gli Stati potranno trasferire le risorse economiche tra diversi fondi, regioni e settori, tutte procedure straordinarie che prima non erano consentite dall’Ue. La proposta elimina anche l’obbligo di cofinanziamento dello Stato, dando così la possibilità di usare solo le risorse economiche giunte dall’Europa.