Coronavirus, numeri gravi dagli Stati Uniti: quasi 400 mila contagi

Il Coronavirus fa sempre più paura negli Stati Uniti: secondagli i dati della JHU, nelle ultime 24 ore ci sarebbero stati oltre 1900 decessi da COVID-19.

Tensione Usa-Iran, attacco diretto a Trump
Trump (foto repertorio)

Sono numeri che preoccupano quelli che arrivano dagli Stati Uniti. Nella giornata di ieri  sono stati più di 1.900 i morti di Coronavirus oltreoceano. A dare i preoccupanti dati quest’oggi è la Johns Hopkins University. Il numero totale vittime negli USA sale così a 12.722.

Coronavirus: negli Stati Uniti si sfiorano i 400 mila contagi

Negli Stati Uniti anche i numeri sui contagi sono preoccupanti: si sfiorano i 400mila contagi, quasi il triplo di Italia e Spagna e oltre il quadruplo della Cina. Attualmente gli Usa sono il Paese più colpito dall’emergenza COVID-19 e la situazione potrebbe peggiorare, considerando che , secondo gli esperti il picco non è ancora arrivato.

Trump: “Grande colpa è dell’OMS”

La situazione inizia a preoccupare seriamente anche la Casa Bianca. Il presidente Donald Trump, però, ha cercato di di giustificare i numeri sostenendo che “altri Paesi hanno di fatto più casi di coronavirus di quelli dichiarati, solo che riportano numeri ingannevoli o sbagliati”.

E poi si è schierato contro l’OMS, rilanciato la la battaglia intrapresa mesi fa contro l’Organizzazione Mondiale della Sanità (Oms). Il presidente USA l’ha definita “filocinese” e l’ha accusata di aver sbagliato nel dare in ritardo l’allarme sulla pandemia. Trump ha infine minacciato anche di sospendere i fondi degli Usa che al momento sono il primo Paese contributore dell’Oms.