Von der Leyen risponde a Erdogan: “Le frontiere Ue sono chiuse”

Von der Leyen risponde a Erdogan: "Le frontiere Ue sono chiuse". Ma oggi pomeriggio i due si incontreranno

Von der Leyen risponde a Erdogan:
Ursula von der Leyen

Von der Leyen risponde a Erdogan: “Le frontiere Ue sono chiuse”.  “Il diritto a chiedere asilo è un diritto fondamentale e deve essere rispettato. Ma la Turchia ha detto che le frontiere dell’Unione europea sono aperte, invece non lo erano e non lo sono”. Lo dice la presidente della Commissione Ue, Ursula von der Leyen durante la conferenza stampa dei 100 giorni della Commissione, rispondendo alla domanda se la Grecia debba concedere asilo agli immigrati arrivati dalla frontiera turca.

Von der Leyen risponde a Erdogan: “Le frontiere Ue sono chiuse”

“Dobbiamo parlare con le parti in causa per trovare una soluzione. L’incontro di oggi” con Recep Tayyip Erdogan “è l’inizio, non la fine: ci saranno altri colloqui nelle prossime settimane”, ha aggiunto. E a riprova che al netto dei toni aspri i rapporti con Erdogan non sono chiusi, né a quanto pare lo sono i rubinetti, von der Leyen spiega che “sul finanziamento siamo all’inizio. Nessun numero è stato discusso. Ma questo deve essere visto nel quadro più generale”, e si tratta di quanto la Ue sia pronta a dare alla Turchia per bloccare di nuovo l’afflusso di migranti verso la Grecia. Il presidente turco Erdogan questo pomeriggio vedrà von der Leyen e il presidente del Consiglio europeo, Charles Michel. Con Erdogan “parleremo di stabilità della regione. Per me è molto importante che ci sia un chiaro consenso nel ridurre le tensioni e le pressioni alla frontiera turca-greca”, ha commentato von der Leyen.