Adesivi osceni su Greta Thunberg: è bufera su una compagnia petrolifera canadese

Adesivi osceni su Greta Thunberg: è bufera su una compagnia petrolifera canadese. E un tatuatore argentino accusa: il disegno l'avete rubato a me

Adesivi osceni su Greta: è bufera su una compagnia petrolifera canadese
L'adesivo incriminato su Greta

Adesivi osceni su Greta Thunberg: è bufera su una compagnia petrolifera canadese. Il caso è esploso in tutto il mondo: alcuni adesivi shock circolati sulla rete che raffigurano, sotto forma di vignetta, una Greta Thunberg in una posa chiaramente sessuale, tanto che c’è anche chi parla di rappresentazione di uno ‘stupro’. Gli sticker portano il logo della compagnia petrolifera canadese X-Site.

Adesivi osceni su Greta Thunberg: è bufera su una compagnia petrolifera canadese

“Stanno cominciando a diventare sempre più disperati. Questo dimostra solo che stiamo vincendo”, si è limitata a dire l’attivista diciassettenne svedese che si batte contro il cambiamento climatico. Un tatuatore argentino, German Gabriel Canalla, è uscito allo scoperto su Instagram accusando l’azienda di avergli rubato l’immagine usandola in maniera “disgustosa”. “Il disegno è stato realizzato da me – ha scritto sul social network -. Naturalmente non è stato pensato per essere utilizzato a tale scopo. X-site non solo ha rubato il mio disegno del tatuaggio e lo ha reso un logo, ma lo ha anche usato per uno scopo disgustoso… Fa schifo!”.