Coronavirus, prima vittima in Francia. Germania chiude le scuole

Nuovi casi in Germania e Spagna. Verifiche sul decesso di una turista italiana 56enne in Austria: bloccati per controlli i turisti che alloggiavano nel suo stesso residence in Carinzia

Francia Coronavirus
Uno scatto dal Moscow Times

Il terrore dilaga in tutto il mondo, in particolar modo in Francia che registra la sua prima vitta da Coronavirus. Due nuovi casi in Germania, uno in Spagna che si aggiunge agli altri sette confermai delle scorse ore. Primo contagiato in Brasile: si tratta di un uomo rientrato da un viaggio di lavoro il 21 febbraio scorso.

Nel circondario tedesco di Heinsberg si è deciso di chiudere le scuole e gli uffici amministrativi della zona dopo il primo caso nel Nordreno-Vestfalia. In Austria invece, si attendono le verifiche sulla morte di una turista italiana di 56 anni proveniente dal Friuli-Venezia Giulia. La donna è deceduta nella notte tra il 25 e il 26 febbraio in un residence a Bad Kleinkirchheim in Carinzia. La struttura, in attesa dell’esito del tampone, è stata chiusa e gli ospiti non possono lasciare l’edificio.

La situazione Coronavirus in Francia più nel dettaglio

Il direttore generale della Salute Jerome Salomon ha annunciato in mattinata tre nuovi casi. Tra questi c’è anche il primo deceduto nel Paese. Un uomo di 60 anni, che era stato ricoverato d’urgenza a Parigi all’ospedale della Pitié-Salpetrière. Il numero totale di casi dunque passa a 17.

Gli altri due casi sono: un uomo di, in rianimazione, ad Amiens, nel nord del Paese. Un uomo di 36 anni, attualmente ricoverato a Strasburgo, che rientrava da un viaggio in Lombardia. Quest’ultimo, precisa Salomon, non presenta sintomi particolarmente gravi.

Germania scuole e uffici chiusi

Due nuovi casi di coronavirus sono stati registrati nel Baden-Württemberg e nel NordReno Westfalia. Le condizioni del primo paziente restano critiche. Anche la moglie del paziente viene considerata un caso sospetto, in attesa dei risultati degli esami cui è stata sottoposta. Lunedì, l’uomo, che presentava sintomi di polmonite grave, è stato ricoverato in un ospedale di Erkelenz. È isolato nell’unità di terapia intensiva. Per questo si è decisa la chiusura di scuole e degli uffici amministrativi nella zona.

L’uomo sarebbe stato in contatto con un conoscente che era stato in Cina di recente per lavoro. L’altro nuovo caso segnalato in Germania riguarda un 25enne nel Baden-Wuerttemberg. Si sospetta possa essere stato contagiato durante un viaggio in Italia, a Milano. In Germania erano stati segnalati inizialmente diversi casi di contagio in Baviera, tra i dipendenti di una società che lavora con la Cina.