Ridere delle bombe, Il “gioco” inventato da un padre siriano

Ridere sotto le bombe: è il "gioco" inventato da un padre siriano per la figlia di 3 anni. Così da non farla spaventare sotto i bombardamenti

Ridere delle Bombe: padre siriano inventa un “gioco” per la figlia di 3 anni, così da non farla spaventare dai bombardamenti del regime di Damasco. Sono stati costretti a lasciare la loro casa a Saraqib a causa della guerra civile. Il video ricorda molto la scena de “La vita è bella” in cui Benigni fa giocare a nascondino il figlio per evitargli il trauma della guerra.l

La famiglia si è trasferita a casa di amici a Sarmada, nella regione di Idlib, nel nord-ovest del Paese. Nel mirino delle truppe di Bashar al-Assad, che vuole riconquistare l’ultimo bastione della resistenza.

Ridere sotto le bombe per evitare il trauma

Per cercare di evitare alla figlia Salwa il trauma psicologico, il padre Abdullah Al-Mohammad ha inventato un “gioco”. Ogni volta che cade una bomba, ride sostenendo che il rumore è provocato da fuochi d’artificio o da una pistola giocattolo.

E’ una bambina che non capisce la guerra“, ha dichiarato a Sky News, affermando di voler impedire che la sua unica figlia subisca un trauma e sia paralizzata dalla paura. AlMohammad ha postato un video in cui si vedono lui e la figlia insieme, con Salwa che scoppia a ridere al suono di ogni esplosione. Le immagini hanno conquistato il web provocando migliaia di commenti e rendendo la storia virale. 

Elena Siotti
Sono Elena, ho 22 anni e frequento il terzo anno della facoltà di scienze della comunicazione presso l'Università degli Studi dell'Insubria. Poter scrivere per Ci Siamo.info rappresenta per me un grande traguardo e spero che sia il primo di tanti altri.