Top Model Afroamericana rifiuta di sfilare vestita da scimmia: “razzisti”

Amy Lefevre, 25 anni, ha rifiutato di sfilare con orecchie e labbra da scimmia. "E' una cosa razzista - ha raccontato al NY Post - ed è stato il momento più brutto della mia vita".

E’ bufera sull’American Fashion Institute of Technology (FIT), dopo che durante una sfilata di moda una modella afroamericana ha dichiarato di essersi rifiutata di sfilare con un costume da scimmia. Protagonista della vicenda Amy Lefevre, 25 anni, che ha raccontato l’episodio al New York Post.

La giovane, secondo gli organizzatori della sfilata, avrebbe dovuto indossare delle orecchie da scimmia e delle labbra oversize. “E’ razzista – ha dichiarato ai microfoni del Post – ed è stata l’esperienza peggiore della mi vita”.

L’episodio si è svolto lo scorso 7 febbraio in una delle sfilate organizzate dall’istituto di moda più famoso degli Stati Uniti, il FIT, che ha sede a New York. L’evento era il momento conclusivo del percorso di studi di 10 alunni dell’istituto. L’agenzia della Lefevre, Q Model Management, ha dichiarato di essere furiosa per come è stata trattata una delle sue modelle.

Durante la sfilata Amy Lefevre è stata l’unica modella a rifiutarsi di sfilare con il costume, accusando dietro le quinte gli organizzatori di “razzismo”. Altre modelle hanno invece affrontato la passerella con il travestimento.