Harry, il principe si sfoga: “Io e Meghan non avevamo scelta”

Il secondogenito di Carlo e Diana e la moglie hanno dato l'addio alla Corona: lui ha voluto spiegare cosa li abbia portati a questa decisione

principe Harry
Il principe Harry d'Inghilterra, la moglie Meghan Markle e il loro piccolo Archie (Foto: Twitter)

Noi non ce ne stiamo andando. Continueremo a servire la Regina, il Commonweath e le mie associazioni militari – afferma -. Ho fatto fare alla mia famiglia un passo indietro perché tutti abbiamo sentito di doter vivere un’esistenza più tranquilla. Ho ricevuto molto da affetto da voi, e vi ho visto accogliere Meghan a braccia aperte. Grazie per aver capito e per aver compreso il nostro amore. Con lei ho trovato la felicità”. Il principe Harry fa chiarezza dopo le polemiche nate negli ultimi giorni in merito alla scelta, presa con la moglie, di condurre una vita meno vincolante rispetto agli obblighi previsti dalla Corona.

Una decisione controcorrente

Nascere in una famiglia reale, o entrare a farne parte in seguito a un matrimonio, ha certamente tanti vantaggi, non solo sul piano economico, ma anche tanti obblighi. Ne sanno qualcosa il principe Harry d’Inghilterra e la moglie Meghan Markle, che giusto pochi giorni fa hanno annunciato di essere pronti a intraprendere una strada controcorrente: staccarsi, almeno parzialmente, dai doveri dei Windosow.

La questione è poi stata chiusa con un comunicato firmato dalla Regina Elisabetta, che ha chiarito cosa comporterà questa decisione: non potranno più usare il titolo di Altezza Reale nè la Regina e dovranno restituire i 2,4 milioni di sterline dei contribuenti britannici, utilizzata per ristrutturare la loro dimora, Frogmore Cottage. Entrambi avranno così la possibilità di vivere come comuni cittadini, ma ogni tipo di iniziativa intrapresa, comprese quelle legate all’utilizzo del marchio Sussex Royal (da poco depositato) dovrà essere presa in accordo con la Corona. I due potranno comunque ancora fregiarsi del titolo di duca e duchessa di Sussex.

La difesa di una scelta

A spiegare meglio cosa li abbia spinti a comportarsi in questo modo ora è proprio il principe Harry, che ci tiene a sottolineare come non si sia trattato di una scelta semplice.

“Il Regno Unito è la mia casa e un luogo che amo – ha detto Harry durante un evento di beneficenza per l’associazione Sentebale, fondata con il principe Seeiso del Lesotho in onore di Diana e dedicata ai malati di Aids -.  Questo non cambierà mai, ma io e Meghan non avevamo altra scelta”.

La decisione è stata motivata mettendo in evidenza “il desiderio di una vita “più tranquilla“. Il secondogenito di Carlo e Diana ha inoltre precisato che lui e la moglie avrebbe voluto continuare a rappresentare la regina, sia pur saltuariamente e senza essere remunerati, ma che questo non è stato loro concesso: “La nostra speranza era di continuare a servire la regina, il Commonwealth, le mie associazioni militari, ma senza finanziamenti pubblici. Sfortunatamente questo non è stato possibile. Entrambi facciamo tutto il possibile per onorare la bandiera e svolgere i nostri ruoli per questo Paese con orgoglio. Dopo sposati, Meghan e io eravamo eccitati, fiduciosi ed eravamo qui per servire – ha proseguito – . Per tutte queste ragioni mi dà molta tristezza che siamo arrivati a questo punto. La decisione che ho preso per me e mia moglie di fare un passo indietro non è una decisione presa alla leggera. Ci sono stati molti mesi di discussioni, molti anni di battaglie. So che non avevo sempre ragione, ma al punto in cui eravamo, non c’era davvero altra opzione“. “.