Libia, Haftar respinge l’appello del cessate il fuoco

Il generale Haftar ha parlato della questione della Libia opponendosi alla richiesta di Turchia e Russia sul cessate il fuoco.

La crisi in Libia e la posizione di Haftar
La crisi in Libia e la posizione di Haftar (foto Wikipedia)

La questione della Libia è al centro di un momento di mediazione tra il governo, guidato da al-Serraj, e il generale Haftar. La tensione tra i due è piuttosto forte. L’autoproclamato esercito nazionale libico (Lna) ha respinto l’appello richiesto da Turchia e Russia in merito al cessate il fuoco nel territorio libico.

La Libia è in crisi, Haftar non demorde

L’esercito ha dichiarato di «voler continuare a lottare contro i gruppi armati di Tripoli che sono stati classificati come dei terroristi». Intanto si sono tenuti alcuni raid nel Paese che hanno colpito anche l’aeroporto di Tripoli Mitiga. Ad annunciarlo l’emittente “Al-Arabiya” mediante il canale Twitter.

I ringraziamenti all’Italia

Intanto il ministro degli Esteri della Turchia, Mevlut Cavusoglu, ha ringraziato il collega Di Maio «per l’intenso lavoro che sta svolgendo nell’ottica della stabilità in Libia».

Redazione CiSiamo
La Redazione di CiSiamo.info è pronta a parlarvi di attualità, cronaca, politica, spettacolo, sport, cultura, cercando sempre di portare alla vostra attenzione i fatti più interessanti e più rilevanti che la contemporaneità ci mette davanti. Siamo pronti a far scorrere le dita sulle nostre tastiere. Noi Ci Siamo, e voi? Seguiteci sui social.