Iraq, anche i soldati italiani sarebbero potuti morire

Anche i soldati italiani presenti in Iraq sarebbero potuti morire nell'attacco di mercoledì

Test missilistico in Russia
Test missilistico in Russia (foto Ipa)

Anche i soldati italiani presenti in Iraq sarebbero potuti morire nell’attacco di mercoledì. A spiegarlo è il sito del Corriere della Sera, attraverso le parole di Raed Abu Ayman, giovane interprete residente a Erbil.

L’attacco missilistico in Iraq

“Sono stati i missili antimissile Patriot americani a salvare la zona dell’aeroporto di Erbil, dove stanno le basi di parte della coalizione internazionale. I soldati americani erano l’obiettivo dei missili balistici iraniani. Ma anche quelli italiani avrebbero potuto rimanere vittime. Come ben sapete, la base americana si trova a meno di 500 metri da quella italiana. Noi in città abbiamo udito nettamente il rombo della partenza dei Patriot americani, almeno due, se non tre. Subito dopo il missile iraniano è caduto in pezzi a una distanza di circa uno o due chilometri dal perimetro della base italiana“.

Andrea Gussoni
Nato il 28 gennaio 1986, fin dai tempi dei miei studi ho seguito le mie passioni, prima diplomandomi al liceo linguistico Virgilio e poi laureandomi in Psicologia delle Comunicazioni. Ho iniziato a lavorare come giornalista sportivo nel 2008 ma negli anni ho ampliato i miei orizzonti, professionali e non.