Attentato a Parigi, accoltella i passanti urlando ‘Allah Akbar’

La capitale francese inizia il nuovo anno contando l'ennesima vittima di un attentato, avvenuto oggi, venerdì 3 gennaio, a Parigi.

Attentato a Parigi
Attentato a Parigi

La capitale francese inizia il nuovo anno contando l’ennesima vittima di un attentato, avvenuto oggi, venerdì 3 gennaio, a Parigi. Un uomo armato di coltello ha ferito quattro persone, una delle quali è rimasta uccisa. L’attentato è accaduto a Villejuif, alle porte di Parigi. L’aggressore ha subito provato a darsi alla fuga, ma non ha fatto molta strada. La polizia lo ha raggiunto e lo ha ucciso dopo una breve sparatoria. Lo notizia è stata riferita da BfmTv. 

Attentato a Parigi, accoltella i passanti urlando ‘Allah Akbar’

Dalle prime informazioni riportate dai media francesi, parrebbe che l’aggressore armato di coltello indossasse una sorta di giubbotto imbottito di esplosivo o una cintura con dell’esplosivo. Molti i testimoni hanno riferito alla radio Rtl che l’aggressore indossava una djellaba, abito tradizionale del nord Africa. Inoltre hanno raccontato che mentre colpiva i passanti avrebbe gridato ‘Allah Akbar‘.

Le notizie, come spesso accade in questi frangenti, sono piuttosto confuse. Secondo Bfmtv, i feriti sono quattro, e uno si trova in stato di «urgenza assoluta». Le Parisien ha parlato di tre feriti, uno dei quali è deceduto. Le autorità non hanno ancora riferito nessun bilancio.

La polizia ha invitato su Twitter a non recarsi nella zona. Il parco e l’autostrada A6B sono stati chiusi. Sul posto inoltre si stanno recando anche gli artificieri. Con tutta probabilità sono stati chiamati per disinnescare la cintura esplosiva che si suppone indossasse l’attentatore.

Redazione CiSiamo
La Redazione di CiSiamo.info è pronta a parlarvi di attualità, cronaca, politica, spettacolo, sport, cultura, cercando sempre di portare alla vostra attenzione i fatti più interessanti e più rilevanti che la contemporaneità ci mette davanti. Siamo pronti a far scorrere le dita sulle nostre tastiere. Noi Ci Siamo, e voi? Seguiteci sui social.