Attentato a New York, uomo armato di machete accoltella 5 persone

Ancora paura a New York, dopo che una persona, armata di machete, ha commesso un vero e proprio attentato nella casa di un rabbino.

Attentato a New York
Attentato a New York

Ancora paura a New York, dopo che una persona, armata di machete, ha commesso un vero e proprio attentato nella casa di un rabbino. Cinque persone sono state accoltellate. L’attacco è andato in scena durante la settima giornata delle celebrazioni di Hannukah. I feriti, di cui due sono in condizioni gravi, sono stati trasferiti negli ospedali. La notizia è stata riportata dall’Adnkronos.

Attentato a New York, uomo armato di machete accoltella 5 persone

L’attacco è avvenuto intorno alle 22, ora locale. Il Consiglio degli affari pubblici ha riferito che “una delle vittime è stata pugnalata almeno sei volte”. Il sospetto aggressore sarebbe stato già catturato ad Harlem, dopo che ha provato a darsi alla fuga a bordo di un’auto. Lo ha riferito il ‘New York Times’ citando funzionari di polizia.

Il Governatore dello Stato, Andrew Cuomo ha commentato la tragedia su Twitter: “Sono inorridito – scrive -. Si tratta di un atto spregevole e codardo. Abbiamo tolleranza zero nei confronti dell’antisemitismo a New York e considereremo l’aggressore responsabile nella misura massima consentita dalla legge. New York sta con la comunità ebraica. L’antisemitismo e l’intolleranza sono ripugnanti e abbiamo assolutamente tolleranza zero per questi atti di odio”.

Sulla questione è intervenuto anche il presidente di Israele Reuven Rivlin. “Scioccato e indignato per il terribile attacco di New York e preghiamo per i feriti affinché possano rapidamente recuperare. L’antisemitismo non è solo un problema ebraico, e certamente non è solo un problema dello Stato di Israele. Dobbiamo lavorare insieme per affrontare questo male crescente, che è una vera minaccia globale”.

Redazione CiSiamo
La Redazione di CiSiamo.info è pronta a parlarvi di attualità, cronaca, politica, spettacolo, sport, cultura, cercando sempre di portare alla vostra attenzione i fatti più interessanti e più rilevanti che la contemporaneità ci mette davanti. Siamo pronti a far scorrere le dita sulle nostre tastiere. Noi Ci Siamo, e voi? Seguiteci sui social.