Corruzione in Brasile, la richiesta da brividi di Bolsonaro

Indagini in corso per eventuali episodi di corruzione nel Governo in Brasile. Jair Bolsonaro, intanto, lancia una tortura per i “traditori”.

Jair Bolsonaro, leader del Brasile
Jair Bolsonaro, leader del Brasile (foto repertorio)

Jair Bolsonaro, attuale Presidente del Brasile, ha esordito con delle parole piuttosto forti nei confronti di eventuali corrotti all’interno del proprio Governo. Il leader politico chiede una metodologia di tortura attuata durante la dittatura militare.

Persona a testa in giù e conseguenti scariche elettriche. «Il nostro Paese sta cambiando ma non escludo che vi possa essere della corruzione. In questo caso – dichiara Bolsonaro – appenderemo qualsiasi ministro corrotto al “pau de arara”. Ciò avverrà, ovviamente, soltanto se sarà accertata qualche responsabilità».

Bolsonaro e la corruzione in Brasile

Il capo di Governo non ha pronunciato alcun nome specifico. Ciò, in ogni caso, è emerso dopo l’apertura di un’indagine per corruzione contro l’attuale responsabile del Ministero del Turismo, Alvaro Antonio.

Redazione CiSiamo
La Redazione di CiSiamo.info è pronta a parlarvi di attualità, cronaca, politica, spettacolo, sport, cultura, cercando sempre di portare alla vostra attenzione i fatti più interessanti e più rilevanti che la contemporaneità ci mette davanti. Siamo pronti a far scorrere le dita sulle nostre tastiere. Noi Ci Siamo, e voi? Seguiteci sui social.