Israele, sciolto il Parlamento: elezioni il 2 marzo

Il parlamento di Israele non è riuscito a formare un governo e ha così approvato la risoluzione che porta alle nuove elezioni, il 2 marzo

Ministro palestinese arresto in Israele
Israele

Israele non ce l’ha fatta a formare un governo, e per la terza volta in meno di un anno tornerà alle urne. La data prevista per la nuova consultazione è il 2 marzo, nella speranza che questa volta sia risolutiva.

Dopo tre elezioni, due premier incaricati, Benyamin Netanyahu e Benny Gantz, e un ricorso alla Knesset, il Parlamento unicarmerale di Israele, il Paese resta senza un governo. Sono infatti scaduti a mezzanotte i 21 giorni concessi alla Knesset per formare un governo,prendendo atto che nessun deputato aveva la forza politica sufficiente. Per questo, il voto a marzo resta l’uinica soluzione.

Le prossime elezioni in Israele

Elezioni decisive per tutti e due i recenti ex premier. Da un lato, Netanyahu, che vive un momento delicato della sua carriera dopo le incriminazioni per corruzione, frode e abuso di potere in tre casi giudiziari, e che dovrà fare i conti con Gideon Saar. Il quale, avversario storico di Netanyhau, si contenderà la leadership del partito Likud alle primarie del 26 dicembre. E dall’altra, Benny Gantz, che non è riuscito a scalzare definitivamente Netanyahu, e ci riproverà questa volta. E secondo i sondaggi, che vedono Blu-Bianco di Gantz in testa con 37 seggi sui 33 di Likud, potrebbe anche farcela.

Le accuse dei leader

E intanto, è già lotta tra i due leader, con Gantz che attacca Netanyahu accusandolo di voler ricorrere all’immunità parlamentare, e chiarendo che il partito non appoggerà un governo con Likud. E Netanyahu, dal canto suo, sottolinea che il problema è proprio il rifiuto di Blu-Bianco di accettare un governo di unità nazionale.

Nel mezzo sta leader nazionalista Avigdor Lieberman, che è stato l’ago della bilancia nelle ultime due elezioni. E che incolpa Netanyahu di avergli negato l’appoggio per formare un governo di destra, e non una volta, ma ben due. Nel frattempo, la parola tornerà agli israeliani, nella speranza che si superi l’impasse.

Redazione CiSiamo
La Redazione di CiSiamo.info è pronta a parlarvi di attualità, cronaca, politica, spettacolo, sport, cultura, cercando sempre di portare alla vostra attenzione i fatti più interessanti e più rilevanti che la contemporaneità ci mette davanti. Siamo pronti a far scorrere le dita sulle nostre tastiere. Noi Ci Siamo, e voi? Seguiteci sui social.