Accoltellamento a Londra sul London Bridge: killer era stato condannato per terrorismo

L'uomo che ha scatenato la sparatoria a Londra sul London Bridge era in libertà vigilata dopo essere stato condannato per terrorismo

L’accoltellamento a Londra sul London Bridge avvenuta il 29 novembre ha avuto come esito finale la morte di due persone, oltre all’aggressore.

Chi è l’aggressore che dell’accoltellamento a Londra sul London Bridge

Lui, l’uomo che ha accoltellato i passanti prima di essere freddato dai colpi della polizia, si chiamava Usman Khan, e aveva 28 anni. Precedentemente era stato condannato per terrorismo nel 2012, e rilasciato in libertà vigilata nel 2018. “Ora chiaramente le indagini dovranno stabilire come abbia potuto portare a termine questo attacco“, ha detto il capo dell’anti terrorismo Neil Basu. Il quale poi ha fatto sapere che gli inquirenti hanno perquisito una casa nello Staffordshire, zona da cui proveniva il 28enne Khan. Inizialmente, Basu aveva riferito che l’uomo era in possesso di un ordigno, ma la notizia è stata poi smentita.

La prima ricostruzione

Da una prima ricostruzione sembra che il killer stesse partecipando a un convegno dentro la Fishmonger’s Hall. Basu ha spiegato che l’attacco potrebbe essere iniziato proprio all’interno dello storico edificio, per poi proseguire sul London Bridge. Qui l’uomo è ha colpito a morte due passanti, un uomo e una donna, e ha ferito diverse persone prima di essere bloccato dai passanti e poi ucciso dalla polizia.

Redazione CiSiamo
La Redazione di CiSiamo.info è pronta a parlarvi di attualità, cronaca, politica, spettacolo, sport, cultura, cercando sempre di portare alla vostra attenzione i fatti più interessanti e più rilevanti che la contemporaneità ci mette davanti. Siamo pronti a far scorrere le dita sulle nostre tastiere. Noi Ci Siamo, e voi? Seguiteci sui social.