Militari italiani feriti in Iraq: l’Isis rivendica l’attacco

L'Isis ha diramato una nota nella quale è stato rivendicato l'attacco ai militari italiani feriti in Iraq. Tra i soldati feriti vi sono dei curdi.

Ambasciata Usa
Ambasciata Usa colpita da razzi

L’attentato ai militari italiani, feriti in Iraq, è stato rivendicato dall’Isis. L’agenzia di propaganda “Amaq” ha diffuso un comunicato spiegando cosa sia accaduto domenica 10 novembre 2019 a Kirkuk. Sotto attacco non solo le milizie italiane ma anche i peshmerga curdi. «Con l’aiuto di Dio, soldati del Califfato hanno colpito un veicolo 4X4 con a bordo esponenti della coalizione internazionale crociata. Sono stati colpiti con un ordigno anche esponenti dell’antiterrorismo peshmerga nella zona di Kifri. Feriti quattro crociati e quattro apostati».

Militari italiani feriti in Iraq, la situazione

I cinque soldati sono stati trasportati a bordo di alcuni elicotteri a Baghdad. Si tratta di tre appartenenti al Gruppo Comsubin della Marina mentre gli altri due sarebbero dei Col Moschin dell’Esercito. Alcune testate parlano di amputazioni parziali per uno dei feriti mentre per un altro vi sarebbe una emorragia interna: il terzo avrebbe perso alcune dita del piede. Per gli altri due, invece, lesioni e micro fratture.

Redazione CiSiamo
La Redazione di CiSiamo.info è pronta a parlarvi di attualità, cronaca, politica, spettacolo, sport, cultura, cercando sempre di portare alla vostra attenzione i fatti più interessanti e più rilevanti che la contemporaneità ci mette davanti. Siamo pronti a far scorrere le dita sulle nostre tastiere. Noi Ci Siamo, e voi? Seguiteci sui social.