Turchia-Siria: l’avvertimento di Trump a Erdogan

Donald Trump è intervenuto nella crisi tra Turchia e Siria, con una lettera inviata a Erdogan il 9 ottobre, poco prima dell'offensiva

Turchia invade la Siria
Turchia invade la Siria

Era il 9 ottobre, subito prima dell‘offensiva della Turchia alla Siria, quando Donald Trump ha inviato una stringata lettera al Presidente Turco Recep Tayyip Erdogan. Nella lettera, Trump invitava Erdogan a “non fare il duro”, e ancora, “non fare lo scemo”.

“Lavoriamo ad un buon accordo”, scriveva ancora Trump. “Tu non vuoi essere responsabile del massacro di migliaia di persone, e io non voglio essere il responsabile della distruzione dell’economia turca”, continuava la lettera.

La situazione tra Turchia e Siria

Ma quelle parole non sembra abbiano fatto breccia nel Presidente turco, che oggi a Istanbul riceverà il vicepresidente americano Mike Pence, insieme alla sua delegazione. Ieri, Erdogan aveva detto ai combattenti curdi e ai leader che stanno cercando di mediare che “se i terroristi se ne vanno dalla zona di sicurezza” che la Turchia vuole creare ai suoi confini con la Siria, “l’operazione Fonte di pace finirà“. Il Presidente ha poi assicurato che non ci sarà alcuna trattativa, perché “non è mai accaduto nelle storia della Repubblica turca che lo Stato si segga allo stesso tavolo di un’organizzazione terroristica”.

Intanto però l’offensiva ha subito una battuta d’arresto per l’intervento della Russia, che ha scortato l’esercito di Bashar al Assad ai confini dell’area invasa da Ankara a Manbij e anche a Kobane. E nel frattempo la crisi siriana sarà anche sul tavolo del Consiglio europeo in programma oggi a Bruxelles.

Redazione CiSiamo
La Redazione di CiSiamo.info è pronta a parlarvi di attualità, cronaca, politica, spettacolo, sport, cultura, cercando sempre di portare alla vostra attenzione i fatti più interessanti e più rilevanti che la contemporaneità ci mette davanti. Siamo pronti a far scorrere le dita sulle nostre tastiere. Noi Ci Siamo, e voi? Seguiteci sui social.