Referendum Catalogna, pesanti le condanne ai leader indipendentisti

Il referendum della Catalogna, avvenuto nel 2017, ha comportato pesanti conseguenze per i leader promotori dell'iniziativa.

Referendum Catalogna 2017, pesanti condanne ai leader indipendentisti
Referendum Catalogna 2017, pesanti condanne ai leader indipendentisti (foto Afp)

Oriol Junqueras, ex vice della Generalitat catalana, è stato condannato a 13 anni di prigione per aver dato vita al referendum in Catalogna nel 2017. La Corte Suprema della Spagna lo ha accusato di sedizione e malversazione. Otto leader catalani sono terminati in carcere dopo il referendum della Catalogna tenutosi a ottobre di due anni fa. Il modus operandi, giudicato illegale a Madrid, ha portato importanti conseguenze in merito alla dichiarazione di indipendenza.

Referendum Catalogna del 2017, le condanne

Dodici anni di carcere sono stati comminati a Raül Romeva, Jordi Turull e Dolors Bassa. Carme Forcadell ha ricevuto una condanna a 11 anni e sei mesi, Joaquim Forn e Josep Rull (10 anni e sei mesi). La notizia è stata data da “El Mundo”. Nove anni di carcere ai leader di “Anc” e “Omnium”, Jordi Sanchez e Jord Cuixart. Le persone condannate sono in prigione preventiva. Gli ex consiglieri Santi Vila, Carles Mundó e Meritxell Borràs sono stati condannati a un anno e otto mesi di interdizione ai pubblici uffici e una multa: assolti dall’accusa di malversazione.

Redazione CiSiamo
La Redazione di CiSiamo.info è pronta a parlarvi di attualità, cronaca, politica, spettacolo, sport, cultura, cercando sempre di portare alla vostra attenzione i fatti più interessanti e più rilevanti che la contemporaneità ci mette davanti. Siamo pronti a far scorrere le dita sulle nostre tastiere. Noi Ci Siamo, e voi? Seguiteci sui social.