Guerra in Siria, turchi fanno fuoco contro distaccamenti americani

Sono proseguite, per il quarto giorno consecutivo, le operazioni militari della Turchia nel nord della Siria. Oggi l'artiglieria turca ha fatto fuoco contro distaccamenti americani.

Turchia invade la Siria
Turchia invade la Siria

Sono proseguite, per il quarto giorno consecutivo, le operazioni militari della Turchia nel nord della Siria. Come riporta l’Adnkronos, il ministero della Difesa di Ankara ha confermato stamani che sono 415 i “terroristi neutralizzati” dall’inizio dell”Operazione fonte di pace’. Quando il Ministero parla di “terroristi” in realtà sta parlando dei miliziani delle Ypg, che hanno combattuto i terroristi dell’Isis. I militari turchi usano il termine “neutralizzati” per indicare i miliziani uccisi o catturati.

Inoltre, sotto il fuoco dei turchi si sono trovati anche alcuni distaccamenti americani presenti nei pressi di Kobane. Nessuno dei soldati sarebbe rimasto ferito o ucciso. “L’esplosione è avvenuta a poche centinaia di metri da un sito all’esterno della zona del ‘meccanismo di sicurezza’, in un’area in cui i turchi sapevano della presenza delle forze americane”, ha sottolineato Dewalt.

Il ministero della Difesa turco ha però chiarito che i militari del suo Paese non hanno aperto il fuoco contro le truppe americane e ha precisato che il fuoco è cessato dopo che ci è stata segnalata dagli Usa“.

Redazione CiSiamo
La Redazione di CiSiamo.info è pronta a parlarvi di attualità, cronaca, politica, spettacolo, sport, cultura, cercando sempre di portare alla vostra attenzione i fatti più interessanti e più rilevanti che la contemporaneità ci mette davanti. Siamo pronti a far scorrere le dita sulle nostre tastiere. Noi Ci Siamo, e voi? Seguiteci sui social.