Brexit: a rischio gli spostamenti dei cani guida

Tra i rischi di una Brexit senza accordo c'è quello che riguarda gli spostamenti dei cani guida, che potrebbero risultare molto difficoltosi

Nuovo tentativo di concludere un accordo per la Brexit, con la data del 31 ottobre sempre più vicina. Lunedì si incontreranno nuovamente i negoziatori tecnici dell’Ue e del Regno Unito, per dare un’altra possibilità a Londra di presentare una proposta nel dettaglio. Anche se al momento gli Stati membri hanno concordato sul fatto che “le proposte del Regno Unito non forniscono basi per concludere un accordo.

I rischi di una Brexit no deal

E senza accordo le conseguenze potrebbero essere serie. Tra le tante, quelle che riguardano i cittadini dell’Irlanda del Nord con un cane guida, e che devono viaggiare nella Repubblica irlandese. Infatti, in caso di no deal gli animali provenienti dal Regno Unito potranno entrare in Europa solo dopo i controlli in alcuni punti specifi. Che in quel caso sono i porti di Cork e Rosslare e l’Aeroporto di Dublino. Un viaggio di pochi km con un cane guida potrebbe quindi diventare un’odissea. Secondo l’Associazione Cani Guida dell’Irlanda del Nord in caso di mancato accordo c’è la concreta possibilità che chi si debba spostare con un cane guida debba pianificare il suo viaggio con quattro mesi di anticipo.

Redazione CiSiamo
La Redazione di CiSiamo.info è pronta a parlarvi di attualità, cronaca, politica, spettacolo, sport, cultura, cercando sempre di portare alla vostra attenzione i fatti più interessanti e più rilevanti che la contemporaneità ci mette davanti. Siamo pronti a far scorrere le dita sulle nostre tastiere. Noi Ci Siamo, e voi? Seguiteci sui social.