Abusi sessuali, indagata la federazione di nuoto statunitense

Negli scorsi mesi, le indagini avevano coinvolto anche la federazione Americana di ginnastica, provocando un vero e proprio polverone. Il caso, a quanto pare, sta per ripetersi.

Violenze sui figli

I procuratori federali statunitensi hanno messo gli occhi sulla federazione di nuoto, indagata per la presunta copertura di alcuni abusi sessuali perpetrati ai danni di diverse atlete. Non solo, perché è indagata anche per violazioni di natura fiscale. Negli Stati Uniti, una simile accusa era stata formulata anche per la federazione di ginnastica. Che è stata costretta negli scorsi anni a rimuovere diverse figure apicali a causa dei ripetuti abusi sessuali del medico Larry Nassar. 

Il caso dell’ex campionessa Ariana Kukors

Negli scorsi mesi, un’ex campionessa mondiale dei 200 misti, Ariana Kukors, aveva denunciato un’aggressione sessuale subita all’età di 16 anni, da parte di un ex allenatore della nazionale americana. 

Non pensavo che avrei mai raccontato la mia storia, già sopravvivere era sufficiente”, ha affermato la nuotatrice. “Sono stata capace di dimenticare un mostro orribile e di costruirmi una vita che non avrei mai immaginato per me stessa”. “Allo stesso tempo, ho capito che storie come la mia sono troppo importanti per restare nascoste. L’ho fatto per le piccole ragazze e ragazzi […] affinché non subiscano lo stesso dolore, lo sesso orrore, gli stessi abusi”, ha concluso.

Redazione CiSiamo
La Redazione di CiSiamo.info è pronta a parlarvi di attualità, cronaca, politica, spettacolo, sport, cultura, cercando sempre di portare alla vostra attenzione i fatti più interessanti e più rilevanti che la contemporaneità ci mette davanti. Siamo pronti a far scorrere le dita sulle nostre tastiere. Noi Ci Siamo, e voi? Seguiteci sui social.