Boris Johnson accusato di molestie: la denuncia di una reporter

Il fatto risale a circa 20 anni fa durante un pranzo privato. Il primo ministro avrebbe palpeggiato la coscia di una giornalista

Boris Johnson e il cambiamento climatico
Boris Johnson(foto repertorio)

Boris Johnson è stato accusato di molestie. Una denuncia che si aggiunge alla lista dei problemi del nuovo Primo ministro britannico, che in settimana sarà chiamato a rispondere dei suoi piani per la Brexit e dell’accusa di aver agito illegalmente sospendendo il Parlamento.

Johnson accusato: il racconto della giornalista

A sporgere denuncia è stata la giornalista inglese Charlotte Edwardes, che ha accusato l’ex sindaco di Londra di averle palpeggiato una coscia sotto il tavolo, durante un pranzo privato di 20 anni fa. La donna lo ha scritto nel suo primo editoriale sul Sunday Times, ripreso da Skytg24. La giornalista ha raccontato nel suo articolo dell’episodio, che si sarebbe svolto durante un pranzo alla testata The Spectator, nel 1999. Il futuro premier britannico ne era da poco diventato il direttore. “Ero seduta alla destra di Johnson – ha scritto la reporter nell’editoriale – mentre alla sua sinistra c’era un’altra giovane donna che conosco“. E descrive: “Si versava e beveva vino a volontà e sotto il tavolo ho sentito la mano di Johnson sulla mia coscia; mi ha palpeggiata“. Edwardes ha poi ricordato di aver raccontato l’accaduto alla giovane donna che sedeva alla destra di Johnson, che le rispose: “Oh mio Dio, ha fatto esattamente la stessa cosa con me“.

Accusato di molestie: la difesa di Johnson

Non si è fatta attendere la replica di Boris Johnson, accusato di molestie, che si è difeso negando tutto: “È assolutamente falso“, avrebbe detto il premier ad alcuni collaboratori, secondo quanto riporta il giornale inglese The Sun. Un altro portavoce di Downing Street, la casa del primo ministro, avrebbe invece definito le accuse “non veritiere. Dalla sua parte si è schierato anche il cancelliere Sajid Javid, che ha affermato: “Mi fido assolutamente del primo ministro e della sua parola. Lui stesso ha detto che le accuse sono completamente false“.

Dura la risposta della giornalista durante un’intervista a Skynews: “Se il primo ministro non ricorda l’incidente, allora ho chiaramente una memoria migliore della sua“. A supporto della reporter del Times, è intervenuta invece il ministro ombra del partito laburista per la Parità dei diritti, Dawn Butler, ha definito le rivelazioni della Edwardes “scioccanti, ma tristemente familiari“. E ha ribadito che “Boris Johnson deve rispondere a domande importanti“.

Redazione CiSiamo
La Redazione di CiSiamo.info è pronta a parlarvi di attualità, cronaca, politica, spettacolo, sport, cultura, cercando sempre di portare alla vostra attenzione i fatti più interessanti e più rilevanti che la contemporaneità ci mette davanti. Siamo pronti a far scorrere le dita sulle nostre tastiere. Noi Ci Siamo, e voi? Seguiteci sui social.