Impeachment Trump: si dimette l’inviato speciale Usa in Ucraina

Cade la prima testa legata all'impeachment di Donald Trump, e cioè quella di Kurt Volker, inviato Usa in Ucraina il cui nome compare nella denuncia

Inviato Usa in Ucraina
Inviato Usa in Ucraina

L’accusa di impeachment nei confronti di Trump fa cadere la prima testa, e cioè quella dell’inviato speciale Usa in Ucraina. Kurt Volker infatti si è dimesso il giorno dopo la diffusione della denuncia a proposito di una telefonata di Donald Trump in cui chiese al presidente ucraino Volodymyr Zelenskyj di indagare i Biden. La telefonata fu poi insabbiata.

Volker viene citato nella denuncia, poiché fu lui a mettere in contato l’avvocato di Trump, Rudy Giuliani, con un alto collaboratore del Presidente ucraino. Lo stesso Giuliani si è detto poi disposto a testimoniare davanti al Congresso sui suoi incontri con dirigenti ucraini. Alla corrispondente Usa dell’emittente britannica Sky News Uk, ha spiegato che il presidente “non ha fatto proprio nulla di sbagliato“.

Redazione CiSiamo
La Redazione di CiSiamo.info è pronta a parlarvi di attualità, cronaca, politica, spettacolo, sport, cultura, cercando sempre di portare alla vostra attenzione i fatti più interessanti e più rilevanti che la contemporaneità ci mette davanti. Siamo pronti a far scorrere le dita sulle nostre tastiere. Noi Ci Siamo, e voi? Seguiteci sui social.