Gli USA vogliono trasformare le loro relazioni con la Corea del Nord

in vista della possibile riapertura dei negoziati sulla denuclearizzazione, la Casa Bianca manda un segnale chiaro a Pyongyang

Le relazioni tra Washington e Pyongyang, secondo la Casa Bianca, entreranno ben presto in una nuova fase, caratterizzata dalla volontà degli Stati Uniti di trasformare i loro rapporti con la Corea del Nord. È quanto emerge da una conferenza per la stampa estera organizzata dal governo sudcoreano negli scorsi giorni, dopo l’incontro del presidente americano Donald Trump e del suo omologo sudcoreano, Moon Jae-in, svoltosi a margine del summit all’Onu. 

Un segnale chiaro per Pyongyang

La Casa Bianca avrebbe dunque mandato un messaggio estremamente chiaro, esprimendo la propria volontà di trasformare radicalmente le proprie relazioni con la Corea del Nord. Considerando la possibile ripresa dei colloqui tra Washington e Pyongyang sulla denuclearizzazione, questo nuovo segnale sembra assumere sempre più rilevanza.

L’importanza del verbo “trasformare”

I due presidenti, nel corso dell’incontro, avrebbero manifestato la comune volontà di trasformare le loro relazioni con Pyongyang, con l’obiettivo di porre termine a circa 70 anni di ostilità e di favorire la pace in tutta la penisola. L’importanza dell’espressione “trasformare”, utilizzata per la prima volta tra Washington e Seoul in materia di affari nordcoreani, è stata messa in luce anche da un funzionario sudcoreano, secondo il quale dimostrerebbe la comune volontà dei due Paesi di mutare profondamente i propri rapporti con la Corea del Nord. 

Redazione CiSiamo
La Redazione di CiSiamo.info è pronta a parlarvi di attualità, cronaca, politica, spettacolo, sport, cultura, cercando sempre di portare alla vostra attenzione i fatti più interessanti e più rilevanti che la contemporaneità ci mette davanti. Siamo pronti a far scorrere le dita sulle nostre tastiere. Noi Ci Siamo, e voi? Seguiteci sui social.