Cina, un attivista per i diritti umani muore misteriosamente in carcere

Si tratta del 38enne Wang Meiyu, arrestato per aver richiesto le dimissioni di Xi Jinping.

L’attivista 38enne Wang Meiyu, arrestato nel mese di luglio per aver richiesto platealmente le dimissioni del presidente Xi Jinping, è morto negli scorsi giorni. Si trovava all’interno dell’ospedale militare di Hengyangì, sotto la sorveglianza della polizia cinese. 

L’attivista aveva chiesto le dimissioni di Xi Jinping

La notizia del decesso sarebbe stata comunicata alla famiglia per via telefonica dalla stessa polizia. Che però non avrebbe aggiunto altre spiegazioni in merito alla morte dell’uomo. Lo scorso luglio, mentre si trovava di fronte al dipartimento di polizia dello Hunan, il 38enne avrebbe sventolato un foglio in cui si chiedevano apertamente le dimissioni di Xi Jinping, presidente della Cina. Poco dopo, l’uomo era stato arrestato con l’accusa di aver provocato dei “disagi”. 

Sul cadavere sarebbero state notate bruciature e tracce di sangue

Secondo la famiglia dell’attivista, l’uomo sarebbe morto nella giornata di lunedì. Alcuni attivisti sostengono che la moglie del 38enne avrebbe anche visto il corpo dell’uomo. Sul suo volto sarebbero stati notati chiari segni di bruciature, oltre a tracce di sangue sugli occhi, sulla bocca e sulle orecchie. Alla famiglia dell’attivista, secondo il Guardian, sarebbe stato offerto un risarcimento di 2 milioni di yuan (poco più di 200mila dollari). 

“Il governo cinese deve indagare sulle accuse di tortura e morte in detenzione dell’attivista per i diritti umani Wang Meiyu e accertare la responsabilità penale per la tortura e le uccisioni extragiudiziali”, si legge in un comunicato diffuso dai difensori dei diritti umani in Cina. 

Redazione CiSiamo
La Redazione di CiSiamo.info è pronta a parlarvi di attualità, cronaca, politica, spettacolo, sport, cultura, cercando sempre di portare alla vostra attenzione i fatti più interessanti e più rilevanti che la contemporaneità ci mette davanti. Siamo pronti a far scorrere le dita sulle nostre tastiere. Noi Ci Siamo, e voi? Seguiteci sui social.