La città più sicura al mondo secondo l’ “Economist” è Tokyo

L' "Economist" ha stilato una lista delle città più sicure al mondo e Tokyo si è aggiudicata la prima posizione per la terza volta

Tokyo è la città più sicura al mondo secondo l'
Tokyo è la città più sicura al mondo secondo l'"Economist"

Per la terza volta, la città più sicura al mondo è Tokyo. A redigere la classifica del 2019 è il settimanale inglese Economist, che in un’indagine biennale, condotta a partire dal 2015, ha preso in considerazione 60 città. Tra queste, anche due italiane, Roma e Milano, che compaiono tra le prime trenta.

Per stilare la classifica sono stati utilizzato quattro diversi parametri che riguardano il campo della salute, della sicurezza, delle infrastrutture e del digitale, monitorando dunque un concetto di sicurezza a 360 gradi.

La classifica delle città più sicure dell’Economist

Il podio dunque se lo è aggiudicato la capitale del Giappone, che ha sbaragliato le altre città prese in considerazione soprattutto nel campo della sicurezza digitale. Tuttavia, il punteggio è ottimo anche per quanto riguarda la salute, dove Tokyo si piazza al secondo posto subito dopo Osaka. Nella sicurezza delle infrastrutture è al quarto posto, preceduta da Singapore, Osaka e Barcellona, e si piazza al quarto posto anche per sicurezza personale, subito dopo Singapore, Copenhagen e Hong Kong.

Le posizioni

Solo città asiatiche ai primi tre posti, dunque, con Tokyo seguita da Singapore e Osaka. Ma al quarto posto c’è una città europea, Amsterdam, a cui fa seguito tra le europee nella top ten anche Copenhagen, all’ottavo posto. Per trovare Roma dobbiamo scendere invece al 29esimo posto, seguta subito dopo da Milano, al 30esimo. In fondo alla classifica si posizionano Lagos, in Nigeria e la venezuelana Caracas, che hanno ottenuto i punteggi più bassi in quasi tutte le categorie.

Redazione CiSiamo
La Redazione di CiSiamo.info è pronta a parlarvi di attualità, cronaca, politica, spettacolo, sport, cultura, cercando sempre di portare alla vostra attenzione i fatti più interessanti e più rilevanti che la contemporaneità ci mette davanti. Siamo pronti a far scorrere le dita sulle nostre tastiere. Noi Ci Siamo, e voi? Seguiteci sui social.