Proteste a Hong Kong: 65 arresti, tra cui un bambino

Continuano le proteste a Hong Kong. La polizia ha arrestato 65 persone dopo il dodicesimo fine settimana consecutivo di scontri in piazza.

Scontri Hong Kong
Scontri Hong Kong

Continuano le proteste a Hong Kong. La polizia ha arrestato 65 persone dopo il dodicesimo fine settimana consecutivo di scontri in piazza. Tra gli arrestati ci sarebbe anche un bambino di 12 anni. I manifestanti sarebbero accusati di aver partecipato a raduni non autorizzati, di essere stati trovati in possesso di oggetti con un potenziale offensivo e di aver attaccato gli agenti. Inoltre, durante i nuovi scontri, secondo la Hospital Authority di Hong Kong, sono rimaste ferite anche 48 persone.

Proteste a Hong Kong: 65 arresti

Le proteste sono iniziate il 9 giugno. E da quel giorno sono più di 830 le persone arrestate a Hong Kong. Secondo la polizia, questo fine settimana, i manifestanti hanno eretto barricate e lanciato pietre, sassi e molotov contro gli agenti nel distretto di Kowloon.

Ci sarebbero stati anche violenti scontri tra gli agenti in tenuta antisommossa e un gruppo di persone armate di canne di bamboo. In quella circostanza, un agente ha sparato un colpo di pistola in segno di avvertimento. Negli ultimi scontri, la polizia ha schierato perfino un cannone ad acqua.

Redazione CiSiamo
La Redazione di CiSiamo.info è pronta a parlarvi di attualità, cronaca, politica, spettacolo, sport, cultura, cercando sempre di portare alla vostra attenzione i fatti più interessanti e più rilevanti che la contemporaneità ci mette davanti. Siamo pronti a far scorrere le dita sulle nostre tastiere. Noi Ci Siamo, e voi? Seguiteci sui social.