Kashmir, ondata di arresti in India: almeno 2.300 le persone fermate

Migliaia le persone arrestate in India durante le manifestazioni per la contesa del Kashmir con il Pakistan. La tensione è alta e non mancano le proteste.

Kashmir, 2.300 arresti: alta la tensione in India
Kashmir, 2.300 arresti: alta la tensione in India (foto repertorio)

Sono almeno 2.300 le persone detenute nel Kashmir fermate per porre rimedio ai disordini creati. La vicenda è conseguenza della decisione dell’India di revocare l’autonomia della regione contesa con il Pakistan. La maggior parte degli arrestati sono giovani di sesso maschile. Tra di essi vi sono manifestanti anti-India e leader del movimento pro-India del Kashmir. Un centinaio, invece, sono stati fermati in base a quanto previsto dalla legge sulla pubblica sicurezza.

Disordini per la contesa del Kashmir tra India e Pakistan

L’esercito è stato inviato nella valle del Kashmir con l’intento di controllare i posti di blocco. Gravi disagi alle telecomunicazioni che sono state bloccate. Stessa cosa dicasi per i servizi internet, dispositivi mobili e televisioni via cavo. In alcuni punti, secondo quanto riportato dall’Ansa, il sistema sta ritornando a pieno regime.

Redazione CiSiamo
La Redazione di CiSiamo.info è pronta a parlarvi di attualità, cronaca, politica, spettacolo, sport, cultura, cercando sempre di portare alla vostra attenzione i fatti più interessanti e più rilevanti che la contemporaneità ci mette davanti. Siamo pronti a far scorrere le dita sulle nostre tastiere. Noi Ci Siamo, e voi? Seguiteci sui social.