Uomo sequestra bus in Brasile: si teme per la vita degli ostaggi

Un uomo tiene in ostaggio 17 persone a bordo di un bus situato su un ponte di Rio de Janeiro. La Polizia ha interrotto la circolazione nella zona.

Ostaggi a bordo del bus in Brasile
Ostaggi a bordo del bus in Brasile (foto Globo)

Un uomo armato sta tenendo attualmente in ostaggio 17 passeggeri a bordo di un bus in Brasile. Il mezzo si trova su un ponte tra Niteroi e Rio de Janerio. A dare la notizia sono stati alcuni organi di informazione locale. L’autore del gesto ha minacciato diverse volte di dare fuoco al pullman. Vista della delicata situazione il traffico sul ponte è stato sospeso. È giunta sul luogo la Polizia e il personale sanitario. Alcuni ostaggi sono stati liberati.

Ostaggi sul bus in Brasile, il racconto della moglie di un ostaggio

Secondo quanto riportato da “Globo” l’uomo è uscito dal mezzo diverse volte. Indossa dei pantaloni neri e una camicia con un berretto e una sciarpa per coprire il viso. La Polizia ha dichiarato che è armato e possiede della benzina. La moglie di uno degli ostaggi ha commentato a “Good Morning Rio” quanto accaduto al marito. «Capitano altri reati in Brasile ma questo genere di cose credo non sia mai avvenuto».

Le indagini in corso stanno valutando se il dirottamento dell’autobus fosse premeditato. L’uomo si è identificato come un poliziotto militare ma al momento non vi sono conferme ufficiali in questa direzione. Il mezzo effettua la linea dal Jardim Alcântara e collega anche il centro di Rio. Si tratta di un bus che è l’unico a coprire i quartieri di Galo Branco, Lindo Parque e Columbandê.

Aumento dei furti di bus in Brasile

Secondo le stime della stampa brasiliana il reato è aumentato nello Stato di Rio de Janeiro di circa il 22%. Migliaia i casi denunciati con una rapina ogni 30 minuti. Nella sola città di Rio si registrano quasi 4mila furti di autobus nell’ultimo periodo.

Redazione CiSiamo
La Redazione di CiSiamo.info è pronta a parlarvi di attualità, cronaca, politica, spettacolo, sport, cultura, cercando sempre di portare alla vostra attenzione i fatti più interessanti e più rilevanti che la contemporaneità ci mette davanti. Siamo pronti a far scorrere le dita sulle nostre tastiere. Noi Ci Siamo, e voi? Seguiteci sui social.