Boss brasiliano tenta di evadere travestendosi da sua figlia

Un boss brasiliano ha tentato di evadere dal carcere di Gericinò 'travestito da sua figlia adolescente'. Il protagonista della vicenda è Clauvino da Silva, detto 'Shorty'

Boss brasiliano si traveste come la figlia per evadere
Boss brasiliano si traveste come la figlia per evadere

Un boss brasiliano ha tentato di evadere dal carcere di Gericinò ‘travestito da sua figlia adolescente’. Il protagonista della vicenda è Clauvino da Silva, detto ‘Shorty’, un criminale noto per essere a capo del ‘Commando Rosso’, una banda molto potente in Brasile. Da Silva, come si può facilmente dedurre, ha acquisito il soprannome dalla sua corporatura esile, una corporatura simile a quella di sua figlia. Da qui l’idea del travestimento.

Boss brasiliano tenta di evadere travestendosi da sua figlia

Per quanto il piano potrebbe essere considerato a dir poco ridicolo, degno dei peggiori cinepanettoni, stava per funzionare. A tradire il boss è stato solo il suo eccessivo nervosismo. Il suo piano era quello di lasciare sua figlia in carcere, compiendo una sorta di scambio e scappare.

Da Silva aveva indossato una parrucca di capelli neri, una maglietta rosa con un disegno infantile, dei jeans attillati e una maschera in silicone iper-realistica. Il segretario di stato dell’amministrazione penitenziaria ha pubblicato foto e video di Da Silva che, dopo essere stato scoperto, rimuove il suo costume e dice il suo nome completo. Ora sarà rimesso in cella, e anche sua figlia potrebbe subire lo stesso identico destino. La ragazza, appena 19enne, è infatti indagata come complice del fallito tentativo di fuga.

Redazione CiSiamo
La Redazione di CiSiamo.info è pronta a parlarvi di attualità, cronaca, politica, spettacolo, sport, cultura, cercando sempre di portare alla vostra attenzione i fatti più interessanti e più rilevanti che la contemporaneità ci mette davanti. Siamo pronti a far scorrere le dita sulle nostre tastiere. Noi Ci Siamo, e voi? Seguiteci sui social.