Nuovo attentato in Texas, dove un uomo di 21 anni ha aperto il fuoco sulla folla in un centro commerciale Walmart e ha ucciso 20 persone, tra cui 4 bambini. Si parla di almeno 24 feriti, e nove sarebbero in gravissime condizioni.

Attentato in Texas

L’attentato ha avuto luogo a El Paso, poco dopo le 10 del mattino, quando il 21enne Patrick Cruisius ha imbracciato un fucile AK47 e ha cominciato a sparare sulla folla che stava compiendo acquisti al centro commerciale di Cielo Vista. E’ la seconda strage, in meno di una settimana: solo il 29 luglio un uomo aveva aperto il fuoco in California uccidendo 4 persone.

Il manifesto del killer

Il killer avrebbe diffuso in rete un manifesta in cui spiega le ragioni del suo gesto. In particolare attacca la “popolazione ispanica”, colpevole a suo dire di invadere lo Stato.”La mia morte è inevitabile, ma non sarò ucciso dalla polizia ma probabilmente sarò colpito a morte da uno degli invasori”, aveva scritto. Inoltre, il 21enne ha dichiarato di sostenere il “killer di Christchuch e il suo manifesto”. Il riferimento è a Brenton Tarrant, l’uomo australiano che il 15 marzo 2019 ha compiuto una strage nella moschea di Chrsistchurch in Nuova Zelanda, uccidendo 50 persone.

Patrick Crusius è ritenuto l’unico responsabile dell’attentato in Texas, ma il portavoce della polizia ha fatto sapere che questa situazione potrebbe cambiare. Per ora, Crusiusè stato arrestato e resta in carcere.

Il cordoglio di Donald Trump

“So di stare con tutti in questo Paese nel condannare l’odioso atto di oggi”, ha scritto il Presidente Donald Trump su Twitter. “Non ci sono ragioni o scuse che possano giustificare mai l’uccisione di persone innocenti. Melania e io inviamo i nostri più sentiti pensieri e preghiere al grande popolo del Texas”.

Redazione CiSiamo
La Redazione di CiSiamo.info è pronta a parlarvi di attualità, cronaca, politica, spettacolo, sport, cultura, cercando sempre di portare alla vostra attenzione i fatti più interessanti e più rilevanti che la contemporaneità ci mette davanti. Siamo pronti a far scorrere le dita sulle nostre tastiere. Noi Ci Siamo, e voi? Seguiteci sui social.