Suzanne Eaton morta a Creta: svelato il mistero sulla fine della biologa Usa

Per l'omicidio della biologa americana Suzanne Eaton, le unità investigative di Creta hanno arrestato un uomo di 27 anni.

Suzanne Eaton morta a Creta
Suzanne Eaton morta a Creta

Per l’omicidio della biologa americana Suzanne Eaton, le unità investigative di Creta hanno arrestato un uomo di 27 anni. Il colpevole avrebbe prima investito la donna e poi accoltellata. In seguito avrebbe provato a nascondere le proprie tracce, ma senza successo e in modo goffo. L’uomo, stando ai media locali, avrebbe già confessato il suo crimine alle autorità. L’aggressione era a sfondo sessuale.

Suzanne Eaton morta a Creta

Il presunto killer vive a Kissamos, non lontano dalla zona dove è andato in scena il delitto. Si tratterebbe di un agricoltore padre di due figli. Come riporta il Corriere della Sera, aveva nascosto il corpo in un vecchio bunker usato dai tedeschi durante la Seconda guerra mondiale. Gli investigatori hanno individuato nel bunker una serie di indizi, compresi dei segni di copertoni, riconducibili all’arrestato.

Suzanne Eaton, 59enne californiana e residente in Germania, era scomparsa dopo essere uscita dall’Accademia ortodossa di Chania. La donna era uscita per fare jogging e non è più tornata. Il suo corpo è stato scoperto solo una settimana dopo. È stato rinvenuto proprio in quella galleria che veniva usata dai nazisti per trasferire le munizioni. L’area non è famosa e la conoscono solo le persone del luogo.

Redazione CiSiamo
La Redazione di CiSiamo.info è pronta a parlarvi di attualità, cronaca, politica, spettacolo, sport, cultura, cercando sempre di portare alla vostra attenzione i fatti più interessanti e più rilevanti che la contemporaneità ci mette davanti. Siamo pronti a far scorrere le dita sulle nostre tastiere. Noi Ci Siamo, e voi? Seguiteci sui social.