“Liquidatore” Chernobyl muore suicida dopo aver visto la serie

Il kazako Nagashibay Zhusupov si è ucciso all'età di 61 anni dopo aver visto la serie televisiva su Chernobyl. Lui, in quella centrale nucleare, il giorno della tragedia, era presente.

Nagashibay Zhusupov, eroe sopravvissuto a Chernobyl
Nagashibay Zhusupov, eroe sopravvissuto a Chernobyl

Il kazako Nagashibay Zhusupov, “liquidatore” di Chernobyl è morto suicida all’età di 61 anni proprio dopo aver visto la serie televisiva su Chernobyl. Lui, in quella centrale nucleare, il giorno della tragedia, era presente. Zhusupov fu tra gli operai che si batterono per per limitare il disastro. Coloro, infatti, che sopravvissero, provando fino alla fine a salvare il salvabile, vennero premiati con decorazioni e medaglie. Ma non solo: ai “liquidatori” della centrale era stata concessa la possibilità di vivere in dignità in un appartamento e curarsi dal dramma che avevano vissuto. Un “risarcimento” che però il Governo kazako non concesso a Zhusupov

“Liquidatore” Chernobyl muore suicida

Zhusupov, in pratica, è stato trattato come un eroe di serie B. Il governo del suo paese, che allora faceva parte dell’impero sovietico, gli aveva negato quello che ad altri era stato concesso: un semplice appartamento dignitoso dove poter vivere con la famiglia. Zhusupov è stato così costretto a vivere, assieme a suo moglie e ai suoi 5 figli in un ostello.

L’umiliazione per Nagashibay era stata a suo tempo molto forte. Un’umiliazione che poi si è riaccesa qualche giorno fa, quando ha visto la serie televisiva targata HBO su Chernobyl. Probabilmente dopo essere di nuovo caduto in depressione al ricordo della tragedia che ha vissuto, l’uomo è salito sul tetto di un edificio di cinque piani ad Aktobe, in Kazakistan. Da qui e si è gettato di sotto. La morte è stata commentata dalla figlia Gaukhar, di 25 anni. “Mio padre ha guardato la serie della HBO con le lacrime agli occhi. Gli ha riportato alla mente i ricordi dolorosi del suo sacrificio. Il governo ha rifiutato di concederci uno dei suoi alloggi popolari e questo lo ha ferito in maniera irreparabile”.

Redazione CiSiamo
La Redazione di CiSiamo.info è pronta a parlarvi di attualità, cronaca, politica, spettacolo, sport, cultura, cercando sempre di portare alla vostra attenzione i fatti più interessanti e più rilevanti che la contemporaneità ci mette davanti. Siamo pronti a far scorrere le dita sulle nostre tastiere. Noi Ci Siamo, e voi? Seguiteci sui social.